Quelle vittime inascoltate di una gelosia malata

femminicidio-sara-di-pietrantonio

Ennesimo caso di femminicidio in Italia: la vittima è la giovane romana Sara Di Pietrantonio, strangolata e poi bruciata viva.

La ventitreenne romana è morta per mano dell’ex fidanzato Vincenzo Paduano, 27 anni, il quale non riusciva ad accettare il fatto di essere stato lasciato da Sara qualche giorno fa.

Ancora una volta, dunque, alla base del raptus omicida c’è un pensiero distorto e malato, in base al quale la donna è vista come un mero oggetto da possedere e di cui disporre a piacimento. Nel momento in cui si rischia di perderlo, si preferisce distruggerlo piuttosto che vederlo in altre mani.

Il web si schiera contro l’assassino, ma fino a qualche giorno fa…

Il popolo del web, ovviamente, chiede a gran voce che sia fatta giustizia e che questo spietato killer sconti una pena esemplare dietro le sbarre. Eppure, fino a qualche giorno fa, una schiera di internauti non ha esitato a dare della millantatrice alla moglie do Johnny Deep, Amber Heard, che ha accusato il proprio marito di violenze domestiche e vessazioni psicologiche.

C’è sempre, insomma, quando si tratta di un personaggio potente e molto ammirato, chi è pronto a difenderlo e a puntare il dito contro la presunta vittima.  

Please follow and like us:

4 comments

  1. Maria Mar 11 Settembre, 2019 at 17:58 Rispondi

    La foto di Amber Heard non è compatibile con la tragedia di Sara. Ka foto della Heard è risultata essere un falso in tribunale. Quello che è successo a Sara è una tragedia, per favore non mescolate con foto di gossip su Hollywood

  2. Diano 5 Giugno, 2020 at 04:57 Rispondi

    Le persone non sono interruttori della luce e questo ragazzo ha sofferto come un cane quando da un giorno all altro si e visto buttato via come uno straccio.la sofferenza e’ sofferenza ognuno ha un suo limite di sopportazione questo povero ragazzo ha reagito cosi’ e’ da condannare certamente ma chiedo?? A chi piacerebbe tornando a casa trovare la moglie a fare la zoccolona con un altro?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.