Coronavirus e lattoferrina: il nuovo studio sull'immunità dei bimbi

coronavirus-e-lattoferrina-il-nuovo-studio-sullimmunita-dei-bimbi

Durante la pandemia da Covid 19, esplosa in Italia nel mese di marzo, clinici e scienziati hanno rilevato come la sintomatologia presentata dai soggetti più piccoli, neonati e bambini, fosse di gran lunga meno aggressiva e pericolosa di quella che si presentava in adulti e anziani contagiati dallo stesso virus.

Cercando le cause di questa immunità naturale dei piccoli, è emerso che uno degli elementi che fungono da barriera al virus è una proteina del latte, la lattoferrina, presente in quantità elevate nel latte materno.

A scoprire l’importanza di questa proteina del latte sono stati due team di clinici italiani: il primo capitanato da Elena Campione, del Policlinico di Tor Vergata in Roma, insieme a Luca Bianchi e Massimo Andreoni dello stesso istituto; il secondo da Piera Valenti dell’Università la Sapienza.

Lattoferrina: cos'è e come agisce

La lattoferrina è una glicoproteina naturalmente presente nel nostro organismo. Secondo la dottoressa Campione, «le proprietà antivirali e antinfiammatorie della lattoferrina la candidano come molecola ideale per trattare i pazienti Covid19 positivi». 

Una volta assunta con l’alimentazione, espleta due funzioni principali:

  • Previene il contagio: formando un reticolo protettivo intorno alle molecole delle nostre mucose di naso e bocca che non lascia passare i germi;
  • Aiuta a limitare le infezioni contratte: legandosi agli ioni liberi di ferro presenti nel corpo, che sono i principali responsabili della proliferazione di virus, batteri e funghi.

È già stata dimostrata l’efficacia della lattoferrina contro diversi ceppi di batteri, funghi, protozoi e virus, tra i quali l’escherichia coli, la pseudomonas aeruginosa e l’herpes, ma dagli studi effettuati sembra avere un’incidenza importante anche nella cura dell’HIV umana, di alcuni tipi di tumori e di infezioni da Sars-CoV. Un test clinico realizzato ad aprile su pazienti asintomatici e con lievi sintomi ha infatti dimostrato il ruolo protettivo di questa proteina e l'efficacia nella remissione dei sintomi.

Lattoferrina: come si usa?

I clinici consigliano l’assunzione di lattoferrina a scopo preventivo, in particolar modo con l’avvicinarsi dell’autunno, per rinforzare le nostre difese immunitarie non solo contro i virus, ma contro qualsiasi attacco esterno di tipo virale, micotico o batterico. Ad oggi non sono noti effetti collaterali.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.