Dieta vegana: aumentano i casi di malnutrizione infantile

dieta-vegana

Ha velocemente fatto il giro del web la triste notizia del piccolo di poco meno di un anno che è stato ricoverato all'ospedale Meyer di Firenze per denutrizione. Alimentato secondo i canoni della dieta vegana, i genitori sono stati subito accusati di maltrattamenti in famiglia e ritenuti responsabili delle precarie condizioni di salute del piccolo. Insomma, lo stato di denutrizione del bambino sarebbe strettamente connesso con lo stile alimentare "alternativo", quello vegano, che i genitori gli avrebbero imposto.

E, così, si è presto riaccesa la polemica se sia giusto o meno svezzare i bambini con una dieta vegana: prima del recente caso di Firenze, pochi mesi fa in Francia una madre vegana aveva perso l'affidamento del proprio figlio perché questo stile alimentare avrebbe causato una denutrizione e, quindi, un ostacolo alla crescita del bambino.

Nutrire i propri figli con una dieta che non comprenda alimenti di origine animale o ottenuti con crudeltà non è di per se' un crimine; se mai potremmo riflettere sul fatto che la scarsa presenza sul territorio di medici e strutture adeguati che possano aiutare i genitori vegani, che hanno deciso di alimentare i loro bambini con questo stile alimentare, a somministrare diete consone al fabbisogno nutrizionale giornaliero di un neonato o di un bambino che deve crescere.

La carenza di consulti personalizzati e professionali induce molti genitori, quindi, ad abbracciare il fai-da-te: senza specifiche competenze in materia è di conseguenza facile sbagliare e proporre diete non adeguate.

Il consiglio, pertanto, per i genitori che volessero far abbracciare ai loro figli in tenera età questi regimi alimentari è quello di affidarsi a specialisti del settore che possano seguire passo passo lo sviluppo e la crescita del bambino: lo svezzamento vegano è possibile, a patto di somministrare gli alimenti e le dosi adeguate a un bimbo molto piccolo.

54 comments

  1. Elisa Domante 9 luglio, 2015 at 13:38 Rispondi

    Voi genitori pazzi non lo volete capire….chi vi ha dato la laurea per sostituirvi al pediatra? Poi andate al mc Donald o fumate… si, magari non sarete tutti così morbosi. ..ma non affidate la vita dei figli ai libri e ricordatevi della terra in cui viviamo e le delizie che crescono su essa…..

    • Valentina Tetti 9 luglio, 2015 at 17:36 Rispondi

      Però di bambini obesi perché mal nutriti non ne parla mai nessuno eh!!!! Comunque se i genitori hanno fatto di testa loro non seguendo una dieta vegana impostata dal pediatra, questo non significa che tutti i bambini vegani sono mal nutriti!!!!!

    • Kate Kasia 9 luglio, 2015 at 17:49 Rispondi

      Brava l’eccesso non va mai bene da nessuna parte… Però che colpa ne hanno questi bambini a ritrovarsi in terapia intensiva a causa suoi genitori??? Così come non concepisco il fatto di far mangiare i bimbi hamburger tutti i santi giorni! E poi quando bimbi cresceranno decideranno di cosa nutrirsi… Ma intanto che sono piccini vogliamo o non vogliamo hanno bisogno sia di carne che di pesce…

    • Kate Kasia 9 luglio, 2015 at 23:14 Rispondi

      No ti ringrazio non guardo il video per principio, mia figlia non starebbe in piedi senza carne, fa merenda con panino e mortadella… Ma io credo che non esiste un vegano al mondo… Voi vegani pensate che gli animali vengono ammazzati solo per essere messi sul piatto? Ti sbagli, le tue 4 ruote che ti portano in giro sono macchiate di sangue animale perché pneumatico è fatto di acido stearico origine animale quindi da domani a piedi, nel dentifricio da domani non lavarti più i denti perché così ammazzi un animale, creme quotidiane, shampoo e sapone, profumo tipo muschio che contiene ghiande del cervo muschiato, vino, birra, ammorbidente per il bucato che contiene il grasso animale, quindi prima di privare i vostri figli di carne privatevi voi di tutti benefici che sono macchiati di sangue animale!

    • Ale Bianchi 9 luglio, 2015 at 23:27 Rispondi

      E se tutti cominciassero a essere vegani, che fine faranno macellai, pescatori, allevatori cacciatori? Sono solo pochi esempi nel riguardo di animali ma vegani non si nutrono di niente se ha l’origine animale quindi parliamone di chi fa il latte, formaggi, uova, ecc… Tutta gente a casa disoccupata, magari si ammazza perché non riesce più a pagare il mutuo, ma noi diamo più importanza ad animali che a noi umani…

    • Kate Kasia 10 luglio, 2015 at 00:00 Rispondi

      Anche la frutta e verdura provoca la morte degli animali, io coltivo la terra più possibile biologica ma è impossibile, c’è da dare veleni che di conseguenza ammazzano gli animaletti, se non curo la mia insalata me la mangiano tutta le lumache quindi devo dare lumachicida è così via… Quindi i vegani si dovrebbero nutrire solo di l’acqua e pane oltre a evitare tutti i privilegi elencati sopra ma non sarà così, quindi tanto vale godersi un po la vita…

    • Valentina Tetti 10 luglio, 2015 at 07:30 Rispondi

      I produttori che mettono sulla tavola derivati animali di qualita senza dare agli animali ormoni, soia ogm, antibiotici e tante altre schifezze e facendoli pascolare liberi come una volta e non inseminarli di continuo per produrre latte, ma far fare alla natura il suo ciclo andrebbero salvaguardati…tutti gli altri meritano la gogna per me! Poi anche mio padre ha un orto e ti posso assicurare che non usa un veleno…e cmq io la vita me la godo lo stesso! Comunque io non sono vegana perché non voglio uccidere gli animali ma per una questione di salute…lavoro all’Istituto Europeo di Oncologia e sinceramente alla mia salute e a quella di mio figlio ci tengo!!! Poi un ultima cosa..uso rigorosamente saponi, creme e dentifricio che non contengono derivati del petrolio, siliconi e parabeni e altri ingredienti dannosi e anche che non sia di origine animale!!! Infine…se vai su Vegan fitness forums trovi una lista di aziende che non usano derivati animali per le proprie gomme…anche per quelle delle biciclette pensa un pò!

    • Kate Kasia 10 luglio, 2015 at 09:35 Rispondi

      Valentina sono contenta per te, sul orto di tuo babbo ho qualche dubbio perché È IMPOSSIBILE non dare veleni, abbiamo provato anche noi a non usarli e non abbiamo ricavato niente, e non credo che tuo babbo ha la bacchetta magica… Non vado sul vegan fitness perché io uso sangue animale sia per mangiare che per vivere, così come un animale mangerebbe me… È Un ciclo di vita ci sono le prede e predatori, se decidiamo di non usare più gli animali da nessuna parte il mondo sarebbe tutto di plastica e sintetico, un semplice esempio, perché le migliori scarpe sono di pelle? Perché la pelle é migliore per aderire al piede e farlo respirare non c’è nessun’altra plastica al mondo… Però non hai espresso nessun pensiero per le persone che lavorano con gli animali, macellai, pescatori? Non ti fa ne caldo ne freddo se rimangono senza lavoro??? Io non ho niente contro i vegani basta che lo fanno a casa propria e non sforzano nessun altro a pensare come loro…

    • Kate Kasia 10 luglio, 2015 at 09:55 Rispondi

      Sono d’accordo con te Valentina sul fatto che animali devono essere salvaguardati sul loro ciclo di vita, spesso e volentieri sono chiusi e vivono negli ambienti poco piacevoli oppure gli iniettano delle schifezze dentro, ecco qui vorrei che gli animali vivessero nella loro natura certo in un allevamento con spazio da prescolare sennò le bestie scendono nei paesini e la gente si prende paura, però questo non toglie il fatto che l’animale è fondamentale per la nostra alimentazione e anche per tutto ciò che ci circonda…

    • Valentina Tetti 10 luglio, 2015 at 10:10 Rispondi

      Io sarei contenta se macellai, pescatori e tutto il circolo se ne rimanesse a casa se il loro modo di lavorare è quello di inquinare la natura e ciò che mangiamo!!! Ma se allevatori, macellai e pescatori fanno il loro mestiere nel rispetto e salvaguardia della natura, senza inquinare o avvelenare, rinchiudere ed incatenare animali beh, meritano tutto il mio rispetto!!! Io non mangio più carne non perché non mi piace…ma perché mi sento male al pensiero di ingogliare ormoni, antibiotici e tutto il resto!!! Io non impongo la mia scelta….ma dopo secoli di studi e di persone che hanno impegnato le loro carriere e il loro sudore in ricerca della verità…mi sembra assurdo leggere che una dieta vegana ( ovviamente ben bilanciata!!!!) faccia male!!!!!!!

    • Valentina Tetti 10 luglio, 2015 at 10:26 Rispondi

      Cara CRISTINA…l’uomo nato frugifaro!!!! No onnivoro!!!L’organismo dell’uomo, contrariamente a quello dei carnivori, non è fatto per mangiare cadaveri di animali perché ne rimane intossicato a causa delle sostanze tossiche contenute nella carne. Una riprova di questo è data dal fatto che il suo intestino è lungo 3 volte il corpo, mentre quello dell’uomo (e degli animali frugivori) è pari a 12 volte la lunghezza del corpo. Inoltre le mucose spesse e muscolose dei carnivori tollerano forti succhi gastrici, necessari alla digestione della carne, mentre l’uomo ne rimane danneggiato. L’essere umano appartiene all’ordine dei primati antropomorfi, per loro natura frugivori, cioè atti a consumare frutti, foglie, semi. La neurofisiologia, l’embriologia, l’anatomia comparata confermano come l’uomo sia strutturato per cibarsi di frutti, noci, germogli freschi, foglie tenere, tuberi, radici e non di muscoli, ossa ed interiora come i carnivori. QUESTO NON LO DICO IO….MA I MATTONI DI MEDICINA E FISIOLOGIA CHE HO STUDIATO PER ANNI!!!!

    • Kate Kasia 10 luglio, 2015 at 13:12 Rispondi

      Sono pienamente d’accordo con te Valentina, anche me piacerebbe vedere gli animali nel loro ambiente e ben trattati, ma se la vogliamo vedere tutta non so se ti è capitato di vedere un servizio delle iene sulla frutta e verdura che si trova nei nostri supermercati o ancora peggio dai fruttivendolo… (Vai su google “servizio iene frutta e verdura” ) Hanno scoperto delle cose che viene voglia di rinunciare anche a essi, ma poi di cosa si vive? D’aria??? gli riempiono di roba super cancerogena e noi la mangiamo pensando sia sana… Anche la frutta e verdura soffre quando la stacchiamo dalla sua pianta ma forse ci fa meno pena perché non ha occhi e bocca come gli animali? Anche l’aria che respiriamo è contaminata…

  2. Silvia Catola 9 luglio, 2015 at 14:56 Rispondi

    secondo me un bambino deve mangiare quello che dice il dott. quando sarà grande e deciderà lui cosa mangiare allora sarà diverso!…vediamo quando i figli di vegani saranno invitati a compleanni di amici e dovranno dire di no perchè in pizzeria non va bene, la torta no, i panini etc!!

  3. Amanda Comendulli 9 luglio, 2015 at 17:16 Rispondi

    ASSOLUTAMENTE CONTROOO !!! I genitori facciamo pure ciò che vogliono ma i bimbi devono avere una dieta varia… Carne pesce pasta verdura legumi in pratica TUTTO !!! Non ho parole x chi nn comprende queste semplici cose … 😓

  4. Claudia Colaci 9 luglio, 2015 at 17:43 Rispondi

    Premettendo che non sono né vegetariana né vegana, e credo che i bimbi debbano mangiare tutto o almeno assaggiarlo, credo che questi casi di malnutrizione più che dal fatto di seguire un’alimentazione vegana si siano creati perché forse sa parte dei genitori non c’è abbastanza preparazione per svezzare un bimbo secondo questa alimentazione. Se proprio non si riesce a fare a.meno di crescerlo in questo modo bisogna, almeno all’inizio, essere seguiti da un nutrizionista che possa guidare e consigliare cibi sostituivi in mpdp da non far mancare alcun tipo di proteina e far crescere il bimbo modo sano..

    • Kate Kasia 10 luglio, 2015 at 09:59 Rispondi

      circa una settimana fa un neonato è stato ricoverato in ospedale DENUTRITO perché i genitori sono vegani, neanche il latte vaccino non beveva 😥 adesso i genitori (se così gli possiamo chiamare) rischiano di non vederlo più… Finalmente un po di giustizia per questi piccini…

  5. Daniele 10 luglio, 2015 at 09:52 Rispondi

    Siete assurdi. Ci sono una miriade di medici seri che si sta spostando sulla dieta senza proteine animali. E poi, usate la vostra mente e non state solo ad ascoltare solo chi vi dice cosa fare, INFORMATEVI E STUDIATE. A livello nutrizionale una dieta veg non ha carenze. L’uomo era dai tempi dei tempi vegano dato che non aveva armi, armied i vegani non prendono integratori perché mancano nutrienti, non piu del carnivoro. La b 12 è un batterio che si trova nelle piante e non credete che sia nella ciccia animale. Se mangiano erba la assumete altrimenti (90% dei casi) agli animali danno pillole perché vivono rinchiusi in box. Potrei continuare a lungo. Studiare qualcosa che lo vedrete se volete bene ai vostri figli.

  6. Alessandra Maisto 10 luglio, 2015 at 10:35 Rispondi

    Tenendo presente che capisco e condivido la scelta di essere vegana o vegetariana, imporre al bambino la propria dieta è secondo me una violenza. È come se da grande volesse fare l’architetto e lo si costringesse ad iscriversi a medicina. Credo che il compito dei genitori sia quella di fornire al bambino gli strumenti per fare al momento opportuno scelte consapevoli. Il bambino deve provare tutto per poi scegliere autonomamente, quando sarà in grado di farlo.

  7. Isabella Bejaoui 10 luglio, 2015 at 13:13 Rispondi

    I bimbi devono mangiare un po’ di tutto, in caso contrario bisogna farsi seguire da un nutrizionista. Io non la vedo come un problema di “imposizione’ (perché allora anche decidere di dare la carne e derivati potrebbe essere considerato tale) ma un problema di salute.

  8. Valeria Addis 10 luglio, 2015 at 13:32 Rispondi

    Ma la gente e’ pazza i bambini hanno bisogno di mangiare tutto dalla carne al pesce alla pasta e le verdure … Se un genitore e’ vegano e’ un problema suo non può negare certi nutrimenti ad un bambino che nella fase della sua crescita ha bisogno

  9. Elena Urbini 10 luglio, 2015 at 22:29 Rispondi

    Rispetto le opinioni di tutti ma chi e’ contrario alla scelta vegana sa veramente di cosa si tratta?invece di parlare di denutrizione (cosa che andrebbe approfondita perche non c entra niente col essere vegan)perche non si parla di bimbe che hanno le mestruazioni a 7 anni e appena le togli la carne tutto regredisce,scusate ma credo che di base ci si deve informare informare informare e poi parlare..altrimenti uno “giustamente” dice che non ha tempo e voglia di informarsi e la cosa piu facile e’ fare mangiare di tutto un po cosi di sicuro non sbaglia ,ma forse non e’ sempre la cosa piu’ giusta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.