Dopo mangiato si puliscono i tavoli: l'iniziativa in una scuola di Torino

dopo-mangiato-si-puliscono-i-tavoli-l'iniziativa-in-una-scuola-di-torino

Dopo aver mangiato la merenda i bambini puliscono i banchi e le sedie della classe. Questo è quanto succede alla scuola elementare Manzoni a Torino.

L'insolita iniziativa, voluta fortemente dai genitori degli alunni, è una protesta contro la diversità di trattamento per chi non utilizza la mensa scolastica, oltre che per la mancanza personale.

Mangiate e pulite: così fanno gli alunni che non usano la mensa della scuola

All'istituto comprensivo Pacinotti, situato nel quartiere Borgo di Torino, i bambini della scuola elementare sono provvisti non solo di panino, ma anche di salviette igienizzanti e fazzolettini. In questo modo, dopo aver consumato il pasto, gli alunni possono provvedere da soli a ripulire i tavoli e le sedie. Una volta la pulizia si possono continuare le normali lezioni.

Questa trovata, promossa dagli stessi genitori degli studenti, non è un modo per incentivare ed educare alla sostenibilità igienica, ma nasconde problematiche più importanti e che richiedono una soluzione. I bambini della scuola elementare Manzoni che non accedono alla mensa, infatti, non dispongono di un area dedicata e di personale addetto alla pulizia.

Il video della settimana

Si puliscono i tavoli ma non è un'idea voluta dalla scuola

L'idea di armare i bambini che non utilizzano la mensa scolastica di tutto l'occorrente per ripulire e spazzolare tavoli e sedie non è partita dalla scuola elementare Manzoni, bensì dagli stessi genitori degli studenti.

Attualmente tutti quei ragazzi che non usufruiscono della mensa scolastica, locale separato dal resto dalle classi, sono costretti a mangiare a turno sui banchi, perché non hanno a disposizione locali adeguatamente attrezzati e che vengono ripuliti dalle ditte specializzate.

Bisogna anche considerare che ad oggi la pulizia della scuola Manzoni è affidata all'Ata e ai collaboratori scolastici. Il personale disponibile è comunque insufficiente e per questo si limita a ripulire solo la mensa scolastica.

La scelta di organizzare i bambini ha fatto il giro delle chat e coinvolto sempre più genitori e alunni. Nel frattempo non sono mancate le numerose polemiche, specialmente da parte di coloro che considerano ingiusto delegare la pulizia della classe ai bambini.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.