Faenza, la classe si vaccina in massa per far tornare la compagna malata di leucemia

faenza-la-classe-si-vaccina-in-massa-per-far-tornare-la-compagna-malata-di-leucemia

Un vero e proprio gesto di solidarietà è stato fatto da una classe di una scuola elementare di Faenza nei confronti di una compagna affetta da leucemia.

La maggioranza dei bambini si sono fatti vaccinare contro l’influenza per permettere all’amica di tornare tra i banchi di scuola senza il rischio di contrarre malattie.

La scoperta della malattia e il gesto dei compagni di classe

La bambina di 9 anni ha scoperto di essere affetta da leucemia linfoblastica acuta di tipo B alla fine del precedente anno scolastico.

Con la ripresa della scuola, però, la studentessa non è rientrata. La chemioterapia e i forti medicinali hanno debilitato il suo fisico e il sistema immunitario si è indebolito.

Tornare in classe sarebbe dunque molto rischioso. La scuola le ha così fornito un computer portatile per rimanere connessa con i compagni e poter seguire, nel limite del possibile, lezioni e compiti.

I compagni però hanno voluto fare di più, puntando a far tornare tra i banchi l’amica. Le sue condizioni sono migliorate e potrebbe tornare a scuola entro marzo, periodo in cui è previsto il picco di influenza stagionale. Così è scatta la gara di solidarietà.

Vaccino gratuito e il Ministro dell’Istruzione plaude il gesto dei bimbi

La mamma della ragazzina ha deciso di chiedere, attraverso la chat della classe, sostegno da parte degli altri genitori.

La risposta è stata più ampia del previsto e circa due terzi dei compagni (18 alunni su 26) hanno deciso di farsi vaccinare presso il centro Ausl di Faenza dove il gesto ha colpito anche gli operatori.

La Regione ha deciso di premiare i piccoli alunni offrendo gratuitamente la vaccinazione. Sull’episodio è voluto intervenire anche il Ministro dell’Istruzione Bussetti: "Voglio ringraziarli, insieme ai loro genitori e ai loro insegnanti, per la sensibilità e la prontezza che hanno dimostrato. Hanno compiuto un gesto straordinario. Di grande responsabilità e solidarietà".

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.