Giornata contro la violenza sulle donne (compresa quella ostetrica)

giornata mondiale contro violenza donne

Il 25 novembre si celebra la Giornata mondiale contro la violenza sulla donne e sono tante le iniziative in tutta Italia che vogliono far luce su un fenomeno molto diffuso. In questa occasione l'Aula del Parlamento sarà aperta a tutte le vittime di violenza e alle associazioni che le sostengono per un confronto sul tema e per dare speranza alle donne e donar loro una vita più serena. Il presidente della Camera Laura Boldrini in particolare ha rivolto l'invito a una delegazione di vittime di violenza ostetrica, considerata, dopo numerose denunce, a tutti gli effetti una violenza di genere.

La violenza ostetrica, un fenomeno da non sottovalutare

Le donne vittime di femminicidio, dall'inizio del 2017, sono state circa 114 solo in Italia e la maggior parte dei casi di omicidio volontario sono avvenuti in ambito familiare. Questo è anche uno dei motivi per cui molte donne non denunciano i loro carnefici o perché ritrattano le loro denunce. Questa giornata speciale serve proprio ad aiutarle a combattere per il proprio bene e per ricordarle che esiste anche un altro problema da non sottovalutare: la violenza ostetrica, che può suscitare traumi perenni. Infatti, molte mamme sono terrorizzate dal concepire un altro bambino perché sono state lese nella dignità sia fisica che morale prima, dopo e durante il parto. 

Lascia un commento