“Io non farò mai cose da mamma...lo giuro!”

Ci sono cose che tutte le mamme, prima di diventarlo, hanno giurato almeno una volta di non fare.

Solitamente il giuramento viene fatto all’avvistamento dei due occhi a pesce lesso di una mamma, fino a qualche anno prima nostra vicina di cubo in discoteca, che guarda il proprio figlioletto. E allora si giura e si spergiura che no, noi gli occhi a pesce lesso mai!

Ma si giura anche che non parleremo mai della cacca, dei rigurgiti e di qualsiasi altra sostanza nostro figlio espellerà. Lo giuriamo perché davvero siamo convinte del fatto che mai e poi mai potremmo trovare interesse per un argomento simile. E ci chiediamo come si possa parlarne a lungo con chiunque capiti a tiro e come si possa metterci tutto quell’entusiasmo. Ve lo chiedete perché non avete ancora sentito il vostro bambino smettere di piangere dopo aver… beh, dopo aver fatto spazio nel suo pancino!

Si giura che non faremo mai quella vocina stupida tutta zucchero e miele quando ci rivolgiamo ai nostri bambini e che mai, ma mai, mai eh, li chiameremo con nomignoli affettuosi quanto cretini.

E di sicuro che noi non preferiremo mai il divano di casa nostra ai folli weekend di passione e alle serate poco cibo e tanto alcol. Questo ve lo ripeterete con sempre più convizione fino al nono mese di gravidanza. Se poi ci riuscite anche, vi prego, contattatemi e spiegatemi come si fa.

Giureremo ugualmente che non abbandoneremo il cinema, il teatro, gli aperitivi e nemmeno i caffé con le amiche, la lettura e la cura di noi stesse.

Diremo, poi, che noi non faremo mai come quelle mammacce lì, quelle che guardando gli altri bambini pensano e a volte addirittura dicono che il loro bambino è più bello, intelligente, precoce, vispo, simpatico e socievole. Poi ci ritroviamo ad essere madri del bambino più bello, intelligente, precoce, vispo, simpatico e socievole: mica è colpa nostra!

E giureremo che saremo mamme poco apprensive, mai preoccupate del freddo e di tutte quelle cose là, sempre comprensive, sempre sorridenti, pronte a giocare, mai stanche e arrabbiate. Poi un giorno scoprirete che quella del Mulino Bianco è una delle operazioni pubblicitarie meglio riuscite.

Ah, sì giureremo anche che un sorriso di nostro figlio non basterà a cancellare la stanchezza e a renderci felici ma per farci accorgere del contrario basterà un sorriso di nostro figlio!

Tutto il resto sarà usato contro di noi e utilizzato per ricordarci, continuamente, com’eravamo una volta e come siamo ora!

 

ceraunavodka@post.com

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.