Kate Middleton: “Diventare madre è un'esperienza sconvolgente!”

Kate Middleton mamma

Essere Kate Middleton può sembrare semplice agli occhi di tutti. La duchessa di Cambridge è spostata con il principe William, vive in un luogo lussuoso, ha una famiglia che la ama e un popolo che la osserva con rispetto. Sua altezza reale è anche mamma di due splendidi bambini: George e Charlotte, di 4 e 2 anni.

La sua vita sembra perfetta, ma anche per lei diventare madre è stato qualcosa di sconvolgente. Vi raccontiamo il suo recente discorso pubblico in cui descrive la sua esperienza e dona qualche consiglio alle mamme.

L’essere mamma per Kate Middleton

La duchessa ha detto la sua durante un evento tenutosi a Londra in occasione della presentazione di un progetto dedicato ad aiutare le ragazze madri che vivono da sole questa nuova fase delle loro vita.

Essere madre è gratificante, ma è anche una grande sfida. Pure per me è stato così, anche se ho avuto un grande aiuto che altre madri purtroppo non hanno. Nessuno potrà mai prepararvi a quella sconvolgente esperienza che l’essere madre comporta. È un mix di gioia, stanchezza, amore e preoccupazione.” Sono queste le parole che Kate ha voluto dire al suo pubblico sulla sua esperienza di madre.

Kate Middleton: “Chiedere aiuto non è un segno di debolezza”

Per svolgere il ruolo della mamma non ci sono delle istruzioni pronte che ci possano aiutare. Forse, la cosa più importante è fare del proprio meglio per far star bene la propria famiglia. Kate sottolinea anche il fatto che una donna potrebbe sentirsi impreparata per questo nuovo ruolo e che questo è accaduto anche a lei. In ogni caso non bisogna perdere la fiducia nelle proprie capacità e, soprattutto, bisogna chiedere aiuto quando ci si sente in difficoltà perché è normale.

Kate, sempre nel suo discorso, ha affermato che: “La maternità è qualcosa di meraviglioso, ma bisogna parlare anche di stress e tensioni. Chiedere aiuto non deve essere un segno di debolezza.” 

Please follow and like us:

6 comments

  1. Elena Lionetti 6 Aprile, 2017 at 14:16 Rispondi

    Ah beh. Ora mi sento meglio. A lei non serve chiedere aiuto..le basta alzare un dito per avere uno sciame di sudditi ai suoi piedi. Un esempio di madre confortante con cui ci si può sentire in sintonia.

  2. Caterina Compostella 6 Aprile, 2017 at 22:20 Rispondi

    Boh. In fondo non deve avere una maternità facile nemmeno lei. Con una serie di obblighi istituzionali a cui non può sottrarsi. Avrà dovuto lasciare i bimbi in mano di altri da subito. E deve essere anche sola,non credo sia libera di confrontarsi con altre mamme “plebee”. Non la invidio neanche un po’

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.