La bambina fa i capricci al supermercato: il post di un papà

la-bambina-fa-i-capricci-al-supermercato-il-post-di-un-papa

I bambini sono imprevedibili, nessun genitore riesce a gestire e contenere le reazioni dei figli più piccoli, rischiando a volte di dover affrontare situazioni spiacevoli e imbarazzanti.

È quello che è successo a Justin Baldoni, attore e regista statunitense, che si è trovato alle prese coni capricci di sua figlia durante la spessa al supermercato. In questo frangente, l'uomo non si è perso d'animo, tutt'altro: ha approfittato della situazione per pubblicare una foto su Instagram con una speciale riflessione a riguardo, che in poco tempo è diventata virale.

Il post del papà

Justin Baldoni ha avuto l'intelligenza di comprendere quanto la situazione imbarazzante potesse rappresentare qualcosa di positivo.
Il post da lui scritto affronta il tema della paternità e dell'educazione in maniera semplice e chiara, ricordando l'esempio di suo padre.

Mio padre mi ha insegnato così tanto su cosa significa essere un uomo, ma questo post parla di una cosa e una cosa sola. Sentirsi a proprio agio nello scomodo. Qualcosa che sono cresciuto guardandolo fare con me più e più volte.

L'essere genitore, asserisce Baldoni, significa assumersi delle grandi responsabilità e, stando a ciò che il padre gli ha inculcato, non bisogna mai emulare o tentare di compiacere gli altri.

Pertanto, la grande libertà di provare le emozioni più disparate è basilare, anche se ciò può provocare disagio.

Mio padre mi ha sempre fatto sentire ciò di cui avevo bisogno, anche se era in pubblico e imbarazzante. Non ricordo che abbia mai detto "Mi stai mettendo in imbarazzo!" o "Non piangere!" Solo di recente mi sono reso conto di quanto fosse fondamentale per il mio sviluppo emotivo.

La consapevolezza di vivere le emozioni profondamente evita di creare imbarazzo quando i bambini fanno i capricci nei luoghi pubblici.

L'insegnamento di Justin Baldoni

Non si dovrebbe mai provare vergogna per come i bambini vivono le proprie sensazioni, anzi, lasciarli sempre liberi.

La gioia, il pianto, la rabbia, la risata, vanno sempre esternati, senza nessun timore. Se gli adulti imparassero a non vergognarsi di nulla, a mostrarsi per quello che si è senza freni, sarebbe tutto più facile, vivremmo in un mondo migliore.

La riflessione di Justin Baldoni ha ricevuto circa 95 mila reazioni ed è stata condivisa 38 mila volte.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.