La storia di Ian: grazie alle sue zucche ha potuto acquistare un cane per diabetici

la-storia-di-ian-grazie-alle-sue-zucche-ha-potuto-acquistare-un-cane-per-diabetici

La storia Ian Unger, il piccolo venditore di zucche, ha commosso tutto il web.

Il bambino di 6 anni, affetto da diabete di tipo 1, ha messo su un piccolo orticello per poter acquistare un cane che lo supporti nella gestione della sua malattia.

Ian può migliorare la sua vita acquistando un cane per diabetici

Caschetto biondo, occhi cerulei ed energia da vendere così ci appare Ian Unger nelle bellissime foto che stanno spopolando sui social.

Quel sorriso sbarazzino tuttavia cela un dramma nella vita del piccolo originario del Michigan: il diabete di tipo 1. Questa grave tipologia di diabete può provocare forti crisi glicemiche da un momento all'altro, quindi i livelli di insulina nel sangue vanno costantemente monitorati.

Per tale motivo deve necessariamente andare in giro accompagnato e anche prendere lo scuolabus da solo potrebbe essere pericoloso per la sua salute. Una situazione invalidante che però potrebbe essere risolta con l'acquisto di un cane per diabetici: questi splendidi animali infatti hanno la capacità di prevedere crisi glicemiche 45 minuti prima che esse avvengano.

Per acquistare il cane Ian si è messo a vendere zucche

Purtroppo però cani con un simile livello di addestramento costano circa 26.000 dollari, una spesa che la famiglia di Ian non poteva sostenere.

Ma il piccolo non si è perso d'animo e, in previsione della stagione autunnale, ha proposto ai genitori di coltivare e vendere zucche. Un'iniziativa tenera e originale che ha convinto i familiari del bambino ad allestire un orticello nelle vicinanze della loro casa.

Dopo alcuni mesi di alacre lavoro, lo scorso 12 ottobre, la famiglia Unger ha avviato la vendita di zucche attraverso Facebook

Publiée par Katrina Christensen sur Mercredi 26 septembre 2018

Il post delle zucche di Ian è stato condiviso più di 700 volte e persone sono giunte ad acquistare i prodotti del piccolo coltivatore anche dai paesini limitrofi.

La raccolta fondi ha avuto un tale successo che, nel giro di cinque giorni, la cifra necessaria per acquistare il cane è stata già raggiunta. Un sogno realizzato per Ian e una lezione di vita per tutti noi: con una buona dose di volontà e una manciata di fantasia, anche gli ostacoli più grandi possono trasformarsi in opportunità.

Lascia un commento