Leggere insieme aiuta bambini e genitori a essere più calmi

Un libro è una medicina per bambini e genitori. I più piccoli infatti imparano a essere più calmi, restano rapiti da disegni e storie e il rapporto con mamma e papà diventa più sereno, anche nel tempo.

Più lettura, meno conflitti in famiglia

La lettura di storie e racconti ha un effetto benefico sui più piccoli che hanno meno probabilità di diventare iperattivi e nervosi. Le mamme e i papà che adottano la lettura condivisa, imparano a vivere con più tranquillità la propria esperienza genitoriale e perciò riescono a dialogare con i figli e a ridurre le situazioni di attrito e contrasto.

Insomma leggere fa bene a tutti, anche alla famiglia e la ricerca scientifica lo conferma. Gli studiosi del Rutgers Robert Wood Johnson Medical School in New Jersey (Stati Uniti) hanno lavorato nel corso del tempo con 2.165 coppie madre-figlio provenienti dalle più grandi città americane. Le madri in una prima fase della ricerca, hanno risposto ad alcune domande sulla frequenza della lettura di storie ai loro bambini nella fascia d’età compresa tra 1 anno e i 3 anni. Due anni più tardi le stesse donne hanno risposto a test circa il rapporto con i figli e gli eventuali contrasti. L’indagine ha rivelato l’esistenza di relazioni molto più sane e costruttive nei casi in cui la lettura condivisa fosse costante.

I benefici della lettura condivisa

I benefici della lettura sull’umore sono quindi una scoperta nuova che apre nuove prospettive per educatori e genitori. Altri studi avevano già evidenziato che il tempo dedicato a storie e racconti migliora le capacità linguistiche dei più piccoli con ricadute positive anche sulla formazione scolastica. Molti scienziati inoltre hanno dimostrato che leggere un libro ai bambini aiuta a stabilire con i genitori un legame affettivo più forte e stabile. Il pediatra americano Manuel Jimenez uno degli autori dello studio, sta promuovendo la lettura condivisa nei programmi di educazione dedicati alle fasce sociali più povere e a rischio. Il dottor Jimenez chiede alle mamme e ai papà di prendersi del tempo per leggere qualcosa ai bambini tutti i giorni. Un appello che è diventato il motto del progetto di educazione per l’infanzia.

Please follow and like us: