Ma come lo vesto? Melissa e il suo blog di abbigliamento per bambini

Quando non avevo figli, non sapevo che il mondo dell’abbigliamento per bambini fosse così vasto.

Abito in un piccolo paese di provincia e conoscevo, oltre ai grandi store, circa 3-4 negozi o boutique che vendevano abbigliamento per i piccoli.

Mio figlio è un maschietto, e solo noi mamme di piccoli ometti sappiamo quanto sia difficile vestire un bimbo senza renderlo anonimo e sempre uguale. Così circa 1 anno fa, con Marco avvinghiato alla tetta, ho iniziato a cercare su internet qualcosa che fosse adatto a mio figlio, qualcosa di originale e a buon mercato. E indovinate un pò? Ho scoperto tutto un altro mondo. Un mondo che non sapevo esistesse.

Ero abituata alle solite tute blu/rosse/verde militare e adesso, davanti ai miei occhi si celava creatività, stile, buon gusto e piccoli prezzi. Una meraviglia!

Così senza tenere per me tutto questo ben di Dio, ho deciso di aprire un blog per condividere le mie scoperte con le altre mamme. E come chiamarlo se non con la domanda che mi martellava nel cervello “Ma come lo vesto?”. Un blog nato in silenzio e a piccoli passi, proprio come quelli di mio figlio. Un blog che giorno dopo giorno sta crescendo sempre di più, e sempre di più è la mia voglia di soddisfare le mie lettrici con post che possano dare loro una mano non per forza acquistando, ma (se la mamma è particolarmente brava a cucire ) anche prendendo spunto o ispirazione per abbellire un vecchio capo o farlo completamente a nuovo.

Col tempo il blog ha spaziato negli argomenti parlando anche di design, moda mamma, accessori per bebè, e web shop, anche se il tema principale rimane e rimarrà sempre l’abbigliamento per bambini. Si perché, non mi piace definirla moda per bambini. Per moda s’intendono dei comportamenti collettivi a cui appunto prendono parte numerose persone, come purtroppo succede per noi adulti. Vestire i bambini serve, non solo ovviamente a proteggerli dal clima, ma anche far emergere il loro carattere iniziando prima con noi genitori, acquistando capi che rispecchiano la loro personalità e poi, man mano che crescono, lasciandoli liberi di scegliere in modo autonomo.

Per esempio questo autunno ho fatto un po’ di shopping online. Mi serviva assolutamente un giubottino antivento, sono andata a curiosare e ho trovato questo splendido capo in un negozio di Londra.

L’ho subito adorato. Questo impermeabile giallo con stampate le banane rispecchia perfettamente la personalità solare di mio figlio, sempre sorridente con tutti e molto ironico. In più visto che c’ero gli ho acquistato anche un paio di pantaloni a cavallo basso per agevolarlo e renderlo più libero nei movimenti. Visto che neanche il freddo lo ferma a scorrazzare nel parco infangato!

Oltre però all'abbigliamento maschile, mi sono data anche a quello femminile. Impossibile resistere! Gonne plissettate, pizzi, stampe a cuori, e glitter sono tutto ciò che una mamma di un maschio desidera, ma ahimè ( o per fortuna del portafogli) ci dobbiamo accontentare guardando. E sempre nelle mie interminabili ricerche ho scovato un brand tutto italiano che produce capi sia per femmine che per maschi che ho adorato al primo sguardo.

Un’altra mia fissazione sono le immagini. Adoro creare dei collage, magari avendo un tema che mi dia ispirazione. Assemblare, spostare, ruotare, posizionare figure, disegni e foto per realizzare delle immagini originali e creative. Per esempio se siete ancora alla ricerca dei regali di Natale in questo post potrete trovare delle idee che spero possano piacervi.

Oppure dopo le ultime nevicate, ho creato un collage ispirato allo stile nordico.

Infine, "Ma come lo vesto?", è diventato per me un luogo in cui la mia creatività, i miei sogni e le mie gioie si trasformano dalla realtà al virtuale, cercando di portare un po’ di tutto questo alle altre mamme. Per dare loro modo di confrontarsi (e non solo a loro) di condividere e perché no, di creare qualche nuova amicizia.

 

Per non perdervi nemmeno uno dei preziosi consigli e delle numerose idee che Melissa condivide, potete seguirla qua: BlogFacebookTwitterInstagramPinterest.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.