Mamma-coraggio: Holley sfida il cancro per non abortire

mamma-coraggio

Ci sono storie di mamme che stringono il cuore: e viene voglia di inchinarsi davanti alla loro forza e al loro coraggio. È il caso di Holley Tierney, mamma-coraggio alla quale nel corso della 23° settimana di gravidanza, hanno diagnosticato il morbo di Hodgkin, un tumore del sistema linfatico.

Lei non si sentiva bene, aveva dolori alle ossa e al petto, ma sperava non fosse niente di grave: e invece è arrivata la terribile notizia. I dottori le hanno detto che avrebbe dovuto abortire, per sottoporsi immediatamente alla chemioterapia.

Ma Holley si è rifiutata: e ha deciso di portare avanti la gravidanza.

A 29 settimane sono nati due minuscoli gemelli, sani e relativamente in buona salute nonostante il loro essere prematuri.

Il video della settimana

E così la mamma-coraggio ha potuto iniziare e completare il suo ciclo di chemio. Trascorse altre 11 settimane, ha potuto finalmente portare a casa i suoi piccoli Harlow e Havana.

E lei racconta di come la notizia sia stata devastante: e sinceramente risulta difficile anche solo immaginare cosa una mamma possa pensare in questi casi. La terribile preoccupazione per la propria vita, e insieme ad essa il dramma per quei piccoli esseri che già senti crescere dentro, e che magari dovranno essere sacrificati per darti una speranza.

Ma Holley non ha voluto: ha lottato per tutti, e Harlow e Havana sono nati e sono sani, senza portare su di loro nessuno strascico né della malattia della mamma né dell’essere nati così prematuri. Le stanno donando una grande forza, e adesso ne ha ancora più bisogno. La chemioterapia è lunga e complessa e serve a darle una speranza.

La speranza di vivere a lungo per veder crescere i suoi piccoli angeli. La speranza di poter essere accanto a loro il più possibile, dopo aver fatto il miracolo di dar loro la vita, nonostante tutto.

Forza Holley!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.