Neonati viziati? Non esistono!!!

neonati viziati

Gridiamolo forte: basta con la storia che i neonati se stanno in braccio alla mamma sono viziati. È una sciocchezza che ci tramandiamo da una generazione all'altra, creata da chi pensava che il bambino appena nato avesse magari le stesse capacità di sopravvivenza e adattamento di un adulto.

Non è così.

Neonati viziati? No, solo bisognosi di affetto!

I neonati non sono maturi, né nel corpo né nella loro sfera emotiva. Ora, se tutti sono in grado di capire che il piccolo non può accudirsi da solo, non tutti sembrano ragionare sui bisogni psicologici del nuovo arrivato. Sembra che l’unica cosa che interessi a molte persone sia il fatto che il bambino debba essere autonomo nel più breve tempo possibile.

Però mentre nessuno chiederebbe ad un bambino di 2 mesi di camminare, in tanti sembrano concordi nel pensare che lo stesso bambino debba imparare a stare lontano dalle braccia della mamma.

Invece lui, tra le braccia della madre, ritrova il battito del cuore, rumore che accompagna la sua esistenza fin dai primi momenti e ritrova il suo odore che è già una connessione fortissima. Certo, tutto questo può essere faticoso per una mamma, soprattutto nei primi tempi: ma sappiate che lo state facendo per lui.

L'autonomia del neonato viene con il tempo

A chi quindi pensa che portare in braccio il neonato o lasciarlo addormentare accanto a voi, e magari allattarlo a richiesta, sia un sinonimo di vizio, potete tranquillamente rispondere che i vizi, collegati alla crescita del neonato, non esistono.

Ovviamente ogni bambino è un piccolo universo a sé stante, e quindi ci sono piccoli che in pochi mesi si addormenteranno per conto loro, e altri che avranno bisogno di più contatto con la mamma o con il papà.

Non abbiate paura: non è una gara… Quando il piccolo sarà pronto, sarà lui a mostrarvi la sua voglia di indipendenza!

Please follow and like us:
error

34 comments

  1. Federica Arzu 15 Luglio, 2016 at 18:02 Rispondi

    Viziati no…ma abituati si…se io abituassi mia figlia a stare in braccio e passeggiare per casa così, quando non lo farò più lei piangerà…è normale!perchè è stata abituata in un certo modo..io credo che per “vizio” si intenda questo..ma siamo noi genitori ad abituare i nostri figli!

  2. Dora Pedarra 16 Luglio, 2016 at 07:31 Rispondi

    Se un bimbo piange esprime un disagio tocca ai genitori interpretarlo!La mia esperienza di mamma e nonna mi ha insegnato che i bambini hanno bisogno di sentirsi protetti e amati dai grandi che si occupano di loroQuindi coccolateli, abbracciateli , amateli più che potete e vedrete che li educherete all’ amore e al rispetto e mi raccomando date il buon esempio!!

  3. Anna 3 Dicembre, 2016 at 22:36 Rispondi

    Alcuni commenti di mamme che li mollano per non viziarli,mi sanno tanto di mamme che num c’hanno vogliaaaaa! É bellissimo per entrambi stare sempre attaccati,quando il bambino\a vorrà,sarà lui stesso a staccarsi..e noi a risentirne 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.