Olivia Wilde viaggia in piedi in metro al nono mese di gravidanza

olivia-wilde-viaggio-in-metro2

Anche una mamma vip può essere “trattata male”. È successo a Olivia Wilde, che al nono mese di gravidanza ha dovuto rimproverare dei passeggeri della metro di New York per non averla fatta sedere.  

Nessuno le ha ceduto il posto pur essendo quasi alla fine della sua gravidanza. È stata lasciata in piedi durante il tragitto e questo comportamento non è piaciuto per niente a Olivia Wilde, che ha commentato il fatto con queste parole su Twitter:

«Ai passeggeri della metropolitana, perfettamente in grado di stare in piedi, che non hanno lasciato il posto a una donna molto incinta: la prossima volta mi metterò in piedi proprio di fronte alla vostra testa e pregherò che il travaglio abbia inizio».

Il suo post ha ottenuto quasi 4.000 mi piace. Tanta solidarietà ricevuta per questo gesto che non rispetta il galateo delle donne in dolce attesa, ma altrettante critiche hanno invaso il suo commento polemico.

olivia-wilde-viaggio-in-metro

I commenti critici degli utenti

«Ho pagato lo stesso prezzo del biglietto, perché mi sarei dovuto alzare? La prossima volta prendi un taxi». 

E ancora: «Avete voluto la parità, adesso arrangiatevi».

Commenti poco carini che fanno ben capire il perché la Wilde sia stata lasciata al centro del vagone in piedi a fine gravidanza.

Please follow and like us:
error

118 comments

  1. Lisa Paone 16 Settembre, 2016 at 13:39 Rispondi

    Cose viste ogni giorno, incinta al nono mese ho fatto file ai supermercati, nei negozi, ho visto gente far finta di non vedermi tra le scale mentre salivo le buste della spesa…insomma uno schifo!devo dire che le peggiori sono proprio le donne, ho trovato molta più solidarietà negli uomini che nelle “mamme”

  2. Monica Rossi 16 Settembre, 2016 at 13:46 Rispondi

    Io semplicemente chiedevo ” posso sedermi?” Indicando il pancione. Oppure “mi puoi aiutare?” quando mi capitava di avere buste pesanti, nessuno si è mai tirato indietro. Devo dire che ho trovato più solidarietà da parte delle donne che spesso si offrivano di cedermi il posto.

    • Monica Reale 16 Settembre, 2016 at 14:40 Rispondi

      Io in metro a milano giravo con la spilla “posso sedermi “che mi avevano dato all atm xke ero incinta….nn si è mai alzato nessuno a cedermi il posto anzi mi guardavano male manco avessi avuto la peste!!!!che inciviltà

  3. Teresa Melone 16 Settembre, 2016 at 14:03 Rispondi

    Permesso che la gravidanza non è una malattia… Io fino all’ultimo giorno mi sono comportata come una persona qualunque e non ho preteso niente da nessuno. E la mia gravidanza non è stata affatto semplice!

    • Eleonora Rossetti 16 Settembre, 2016 at 14:27 Rispondi

      Nessuno pretende niente ma un po’ di gentilezza è lecito aspettarsela….come far sedere una persona anziana, far passare avanti alle file una donna incinta…il problema è che la società è diventata egoista e cattiva….se muore qualcuno e cade a terra lo calpestano pur di non aiutarlo….

    • Fer Pam Peñarrieta Ruiz 16 Settembre, 2016 at 15:13 Rispondi

      Non è una malattia.ok
      pero sull’autobus che puntualmente non hanno l`aria condizionata.. e passano soprattutto in estate 1 ogni 40 min per miracolo… strapieno logicamente..
      E te con il caldo e la pancia.. scusami ma io chiedo il posto a tutte le.persone ke vedendomi facevano finta di niente girando la testa.
      Mi pare proprio una questione di educazione.. gentilezza ma anche sicurezza per la mamma.
      Uguale al supermercato banca ecc.. ore in piedi.. non lo.credo giusto.

    • Mihaela Teleptean 16 Settembre, 2016 at 15:33 Rispondi

      Ma non è una questione di pretendere Teresa… è un semplice restare allibiti dalla cattiva educazione che c’è in giro!! E quello che è più assurdo è che spesso sono proprio gli anziani a dimostrarsi maleducati… non ho mai chiesto il posto oppure la precedenza ma se proprio non vuoi essere gentile evita almeno di essere maleducato e usciterne fuori con frasi tipo ” fai fare la spesa a tuo marito se riesci a fare la fila” oppure peggio ancora “a me chi mi dice che non hai un cuscino sotto la maglia”… cose che io mi sono sentita dire a 9 mesi di gravidanza… capisci cosa voglio dire?? Piuttosto stai zitto e fatti i fatti tuoi.. ti mostrerai indifferente ma almeno non maleducato e offensivo..

    • Emanuela Gallotti 16 Settembre, 2016 at 15:40 Rispondi

      Onestamente in pullman è il minimo cedere il posto ad una donna in gravidanza, se per ipotesi l’autista fa una frenata brusca e la donna cadesse potrebbero esserci anche gravi conseguenze, in altre situazioni ci si può passare sopra, code al supermercato e cose varie, anche se a mio avviso è un sacrosanto diritto altrimenti non ci sarebbero le corsie preferenziali 😉

    • Federica Cinà 16 Settembre, 2016 at 19:53 Rispondi

      Eccone un’altra “io in gravidanza ho fatto tutto bla bla bla” volete medaglie, applausi, premi?? Cosa? C’è scritto DAPPERTUTTO E DICO DAPPERTUTTO che su autobus, casse di negozi e altro le donne incinte hanno la priorità! Incinte non incinte morenti a rischio al nono al 1 mese. INCINTE GENERICO! Si chiama buonsenso ed educazione! Invece no “io non ho preteso niente io ho lavorato fino a cinque minuti prima del parto e poi sono ritornata a lavorare cinque minuti dopo e bla bla bla…” STICA** ripeto volete applausi?

    • Teresa Melone 16 Settembre, 2016 at 21:41 Rispondi

      Lo stato mette quelle clausole solo per tutelarsi, non perché chi è incinta rischia di più, ma perché dovrebbe eventualmente rispondere di due vite. Io darei più la priorità a un anziano o una mamma con un figlio neonato o ad una persona estremamente obesa per esempio, che non a una donna incinta la cui creatura è al sicuro nella pancia.E poi escono vanno in vacanza fanno passeggiate sul lungomare fanno bagno ecc ecc per favore, la gravidanza ripeto NON È UNA MALATTIA.

    • Teresa Melone 16 Settembre, 2016 at 21:44 Rispondi

      Ovviamente il tram ecc sono situazioni particolari e ci può stare che una donna incinta venga fatta sedere ma perché in caso di tamponamento ecc il rischio è maggiore. Diversamente ognuno si arrangi. Ci pensa madre natura, esiste la placenta che nutre e protegge il piccolo, basta informarsi anziché ragliare.

    • Federica Cinà 16 Settembre, 2016 at 21:59 Rispondi

      Teresa Melone esiste nausea contrazioni mal di schiena sonnolenza gambe pesanti cali di pressione ecc ecc ecc se tu vuoi scalare le montagne in gravidanza non devi rompere le palle a chi fa una gravidanza con tutte le comodità del mondo compreso il sacrosanto diritto di saltare la fila parcheggiare nei posti dedicati e sedersi sui mezzi. Ripeto vuoi gli applausi?

    • Claudia Helena 17 Settembre, 2016 at 00:42 Rispondi

      Ma veramente ma come ragioni????io ero all ottavo mese di gravidanza e forse come sai inizi a essere pesante..andavo a fare gli esami del sangue e sai che si va a stomaco vuoto e dio santo non c era un Cristo che ti faceva sedere neanche i parenti che accompagnavano qualcuno!!!ma e normale secondo te????passavano le infermiere e poi vedi il culo che si prendevano!!!!e fare la fila al supermercato anche,a volte devi aspettare 15 m e se ci sono le corsie apposta e giusto cosi,ma anche li c e gente ignorante che si arrabbiava pure se gli passavi davanti!!!incinta non e malattia certo ma non e neanche cosi semplice!!!

    • Pamey Pamy 17 Settembre, 2016 at 00:45 Rispondi

      Guarda io chiedevo sempre. . Dato che l’educazione e rispetto nn esistono. .allora me li prendo da sola..di certo nn restavo zitta sulla porta della metro di Roma a prendere calci spintoni e gomitate.. dopo due aborti x tutelare mia figlia avrei fatto di tutto. . E se una donna nn lo capisce è messa male e nn ha compreso bene l’essere madre e donna.. si dice sempre che bisogna farci rispettare. .

    • Lisa Isabel Grifoni 17 Settembre, 2016 at 05:48 Rispondi

      Se non sai farti rispettare cara Teresa,non è un problema nostro!!!! Noi ci tuteliamo e vogliamo i nostri diritti!!! Stessa cosa dovrebbero pretendere gli anziani,disabili e le mamme con bambini piccoli in braccio… !!!!! Si tratta di buona educazione e buon senso… se poi tu ti fai maltrattare dall’intera società è un problema tuo,non nostro!!! Se sono al nono mese di gravidanza con dolori ecc,pretendo di passare davanti a tutti… e così ho sempre fatto anch’io con signori molto anziani o con mamme con bimbi piccoli!!!

    • Teresa Melone 17 Settembre, 2016 at 07:05 Rispondi

      Per me è normale farle sedere cara Claudia, io ho avuto una gravidanza pesante ma stavo bene nel senso che non avevo patologie, ma le cose si conquistano con educazione e senza darle per scontate nel senso che a mio avviso bisogna chiedere eventualmente e non credo che venga mai negato in quel caso.E questi commenti(non il tuo) fanno vedere appunto la civiltà e l’umiltà che manca alle persone che a quel punto ti dico hanno ciò che è giusto. Io ho sempre fatto tutto nel senso che sono sempre stata educata e non ho mai imposto il mio stato interessante,e devo dirti che non sempre ma spesso ho scoperto come con questo atteggiamento poi alla fine veniva fuori l’umanità e la civiltà che io credo ancora ci caratterizza. Un po’ come avere a prescindere rispetto per una persona anziana(che lo meriterebbe in teoria) quando questa è alla fine cafona e indisponente verso chiunque.
      Ogni giorno purtroppo si rivelano le persone in mille occasioni, come questa.

    • Federica Cinà 17 Settembre, 2016 at 12:46 Rispondi

      Teresa Melone ti ripeto che per quanto tu ti voglia sentire una persona qualunque NON LO SEI si chiama stato interessante. E continui con il tuo senso di superiorità solo perché non hai mai preteso nulla. Sono solo fatti tuoi. La normalità è pretendere non quello che dici tu.

    • Teresa Melone 17 Settembre, 2016 at 21:00 Rispondi

      Per come stai!! Ti consiglio un po’ di educazione la stessa che pretendi dagli altri e che però tu per prima non hai avuto. Se rileggi attentamente non ho offeso ho solo detto la mia educatamente e non ho detto che ho fatto di tutto, ho detto che mi sono comportata come una persona normale che è diverso. Ovviamente dispiace se gli altri non si prostrano quando avremmo bisogno ma niente è dovuto. Io non ho avuto una gravidanza facile fidati e so come si sta male nell’ultimo periodo. Se mai fossi salita su un pullman avrei chiesto di sedermi non credo mi sarebbe stato negato. Purtroppo con l’arroganza non solo non si ottiene nulla ma si passa dalla ragione al torto.

    • Teresa Melone 17 Settembre, 2016 at 21:00 Rispondi

      Per come stai!! Ti consiglio un po’ di educazione la stessa che pretendi dagli altri e che però tu per prima non hai avuto. Se rileggi attentamente non ho offeso ho solo detto la mia educatamente e non ho detto che ho fatto di tutto, ho detto che mi sono comportata come una persona normale che è diverso. Ovviamente dispiace se gli altri non si prostrano quando avremmo bisogno ma niente è dovuto. Io non ho avuto una gravidanza facile fidati e so come si sta male nell’ultimo periodo. Se mai fossi salita su un pullman avrei chiesto di sedermi non credo mi sarebbe stato negato. Purtroppo con l’arroganza non solo non si ottiene nulla ma si passa dalla ragione al torto.

    • Federica Cinà 18 Settembre, 2016 at 00:11 Rispondi

      Io sto meravigliosamente grazie .. Non avrei educazione solo perché ho un pensiero opposto al tuo? Mi dispiace anzi per te che il momento più bello nella vita di una donna tu lo hai passato “come una persona normale” ti ripeto visto che la tua arroganza ti rende cieca visto che non hai capito quello che ho scritto che se su un autobus tram e metro ci sono i cartelli con le precedenze e la gente fa finta di nulla io non solo pretendo il posto ma gli faccio fare anche una figura di cacca perché si tratta di essere maleducati. Poi io posso avere la gravidanza più facile e bella del mondo ma se il ragazzino di 15/16 anni o chiunque altro che non abbia esigenze particolari non fa posto io lo mortifico per come si deve.

  4. Tania Barelli 16 Settembre, 2016 at 14:06 Rispondi

    Io feci più di un’ora in piedi in fila alla posta e avevo già finito il tempo con tre uomini comodamente seduti nelle poltroncine e una signora da dietro cercava pure di passarmi avanti … ma…

  5. Chiara Losavio 16 Settembre, 2016 at 14:08 Rispondi

    Io una volta alla cassa ..bimbo di 3 anni..uno di 1 e mezzo e pancione a termine..sarei dovuta stare a letto x lombosciatalgia e minacce d’aborto..ma dovevo fare delle spese urgenti..mi sono messa in fila tt piegata dai dolori..ma senza dire nulla..oltretutto a testa bassa xk nn volevo aver priorità..la cassiera mi vede e mi urla..ei te incinta cn i bambini piccoli..passa avanti..vieni..!! Tutti hanno vagheggiato alla grande..ho chiesto a chi stava in fila se potevo.mi hanno concesso tutti di poter passare meno che una coppia..la moglie fa alla cassiera..no io nn la faccio passare xk ho il marito invalido..la cassiera fa..mi faccia vedere l’invaludità! Questa nn aveva nulla dietro!! Era sordomuto ma stava in forma!! Nn mha voluto far passare!! La cassiera si è scusata cn me..questi 2 di tt mhanno dtt alle spalle!

  6. Sartori Elena 16 Settembre, 2016 at 14:34 Rispondi

    Ah che novità,coda alle poste alla caf in negozio anche un teoria c’è la precedenza mezzi che ti lasciano a piedi e tu sei li li ,2 giorni prima di partorire tornavo dal monitoraggio e l’autobus pieno come un uovo di ragazzini che tornavano da scuola ci fosse stato uno a darmi il posto son rimasta in piedi davanti con l’autista

  7. Jenny Pellizzer 16 Settembre, 2016 at 14:42 Rispondi

    A me è successo di peggio, mio marito mi porta all’ospedale, avevo le dolie, cerca parcheggio davanti all’ospedale dove ci sono le strisce rosa x le donne in gravidanza, sta x parcheggiare e sbuca un’ altra auto che si infila nel posto libero..scende una signora sui 50 anni, mio marito le chiede se x piacere può spostare l’auto..la signora stizzita gli risponde che anche lei ha partorito a suo tempo e non è morta!..la maleducazione non ha limiti!!

  8. Valentina Recca 16 Settembre, 2016 at 14:44 Rispondi

    A me devo dire ke nn è successo…solo gli anziani facevano finta di nn vedermi alle poste o in fila al supermercato ma ci pensavano i cassieri e i dipendenti a darmi la precedenza ovunque andassi😂

  9. Glieglie Giuseppe Anna Maria 16 Settembre, 2016 at 16:07 Rispondi

    Io invece dico che le donne incinte devono avere la precedenza su tutto!! per umanità ! nemmeno su questo ci rispettano a me è capitato in chiesa il giorno di Pasqua ero incinta di quasi 9 mesi è nessuno dico nessuno mi disse vuoi sederti ? Non si tratta di maleducazione a non cedere un posto ma di gente cattiva!!!!

  10. Renata Pistritto 16 Settembre, 2016 at 16:10 Rispondi

    Ero incinta al sesto mese,ero seduta sull’autobus nel posto riservato. Sale una donna con un neonato in braccio… un neonato. Io resto a guardare aspettando di veder qualcuno alzarsi per darle il posto. Niente. Nessuno. Mi sono alzata io! L’ho chiamata e le ho detto di sedersi, con quella creatura piccola in braccio. Evidentemente qualcuno si è sentito una merda e ha rimediato facendola sedere al suo posto. Che tristezza ragazzi!

  11. Sara Orazi 16 Settembre, 2016 at 17:10 Rispondi

    al nono mese di gravidanza ero un pallone enorme . Mio figlio è nato di quasi 5 kg! in fila al supermercato in pieno agosto e senza aria condizionata stavo davvero per svenire. la cassiera mi vede e chiede alla fila di farmi passare….i gentilissimi signori e signore in coda mi hanno guardata in cagnesco e mi dicono voltando la faccia:” non l’avevo mica vista !!” COME FAI A NON VEDERMI???? STO PER ESPLODERE!!

  12. Sara Orazi 16 Settembre, 2016 at 17:10 Rispondi

    al nono mese di gravidanza ero un pallone enorme . Mio figlio è nato di quasi 5 kg! in fila al supermercato in pieno agosto e senza aria condizionata stavo davvero per svenire. la cassiera mi vede e chiede alla fila di farmi passare….i gentilissimi signori e signore in coda mi hanno guardata in cagnesco e mi dicono voltando la faccia:” non l’avevo mica vista !!” COME FAI A NON VEDERMI???? STO PER ESPLODERE!!

  13. Alessandra Pagliarini 16 Settembre, 2016 at 18:40 Rispondi

    Dovrebbero fare una legge che dia la priorità alle donne incinte su tutto così vediamo se queste persone maleducate si comportano in questo modo…. La gravidanza non è una malattia ma x i rischi che si corrono nel portarla a termine ci si dovrebbe inginocchiare verso una donna col pancione…

  14. Tiziana Bruccoleri 17 Settembre, 2016 at 00:33 Rispondi

    Incinta di nove mesi un panzone enorme,in fila alla cassa del supermercato con due pacchi di sofficini e due bottiglie di Coca-Cola in mano, faccio il mio turno tranquillamente e indovinate? Una signora con tre articoli in mano mi chiede se la faccio passare visto che lei ha solo tre cose!!

  15. Lisa Isabel Grifoni 17 Settembre, 2016 at 05:56 Rispondi

    Io quando ero incinta non ho mai avuto la priorità su nulla… le mie file alla cassa purtroppo me le sono fatte tutte!!! A parte una volta , che mi sono accasciata a terra perché soffrivo di pressione bassa… e non è che avessi il pancione, ero al sesto mese di gravidanza!!! I primi mesi per me sono stati i peggiori… dovevo addirittura asciugarmi i capelli da seduta perché se no con il calore del phone mi si abbassava la pressione di parecchio. Comunque quel giorno quando mi sono accasciata a terra,poco dopo mi sono ripresa e la cassiera si è presa un bel po’ di parole dal gestore del supermercato perché non mi ha lasciata passare!!!! Che goduria 😂

  16. Nadia Soddu 17 Settembre, 2016 at 12:28 Rispondi

    Io in metro un pancia enorme enorme, un signore si alza per cederlo il posto, e una signora si siede, la vicina gli spiega che il signore si è alzato per.far sedere me vista la mia mole immensa e lei con tranquillità risponde.. Io ho i piedi gonfi! Si alzò l altra.signora e io mi sedetti…

  17. Katherine Barrett 17 Settembre, 2016 at 16:42 Rispondi

    He he cari mie anche a me sucedeva ovunque non poter realmente acede avere priorità neanche in ospedale avolte. Si nel metro a milano ho guardato la gente in faccia e facevo la faccia un da stanca. Finche poi un giorno ho detto a mio compagno a voce alta sia in inglese che in italiano come brutto che non c’è nessun posto e nessuno mi offre la loro sedia. Guardando una famiglia la madre mi ha sentita e ha detto a suoi figli adolescenti di alzarsi per farmi sedere.
    Ma da quel giorno non ho mai avuto nessuno su i mezzi nei negozi ad offrirmi il posto.

  18. Sa Ra 17 Settembre, 2016 at 21:57 Rispondi

    Io al nono mese e pancione enorme ho aiutato una vecchietta al supermercato a raccogliere la pasta che aveva fatto cadere. Mi aveva fatto troppa tenerezza e nessuno la stava aiutando. Feci una faticaccia a piegarmi…

  19. Cadia Colancecco 17 Settembre, 2016 at 23:29 Rispondi

    Ultimamente ci sto facendo più caso del solito… sono al nono mese di gravidanza e spesso mi capita di trovarmi a fare la fila alla cassa o in farmacia ecc e nessuno mi ha mai dato la precedenza… io non la pretendo ma mi farebbe piacere più che altro perché a volte mi manca l’aria e mi reggo a stento in piedi… una sola volta una commessa ha chiesto gentilmente a una signora(che aveva fatto finta di non vedermi) davanti a me di farmi passare… non rimprovero nessuno ma certe cose si chiamano educazione civica!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.