Origami, l'arte di piegare la carta che diverte tutti

Chi di noi non si è mai divertito piegando un foglio di carta per creare un aeroplano o un cappello, oppure una barchetta con cui sognare di esplorare il mondo?

Molte mamme sicuramente troveranno questo passatempo molto più creativo e divertente dei monotoni pomeriggi davanti alla tv, quando il tempo fuori è brutto e non si possono portare i bimbi al parco.

Non occorre essere maestri di origami per trasmettere questa passione ai figli, che fin da piccoli possono appassionarsi all'arte di piegare la carta, e trascorrere ore di gioco in cui alla crescente abilità manuale si associa la sempre più travolgente fantasia nell'inventare storie con protagoniste le figure di carta create con le proprie mani.

Durante le feste si accumula molta carta da pacchi, che le brave mamme previdenti cercano di non buttare mai, se possibile. Ecco che la carta da regalo si rivela un'ottima materia prima per gli origami dei nostri bambini. Mantiene bene le pieghe, è piuttosto sottile, e soprattutto ha tante fantasie, con due lati di diverso colore: proprio tutto quello che occorre alla carta per essere perfetta per un origami. Come utilizzarla?

Ritagliate tanti quadrati di diverse dimensioni e dateli "in pasto" ai vostri bambini, aiutandoli con i primi lavori.

Iniziate con una misura media, 15 x 15 cm. Insegnate ai bambini la classica barchetta, mostrando loro come sia semplice e divertente prendere confidenza con questa attività. Lasciate che sbaglino, pieghino un pò storto, chiedano aiuto oppure no. Saranno loro, con il tempo, i giudici più severi del loro operato.

Per progredire insieme prendete poi spunto da alcuni tra i molti libri specifici, che potete prendere in prestito il biblioteca (portate con voi i bambini e lasciate scegliere a loro). In alternativa, se la biblioteca è chiusa o avete già letto tutti i libri a disposizione, c'è sempre internet.

Cercate schemi per origami (oppure in inglese: origami instructions) e buon lavoro!

Lascia un commento