Pancione e fame: come regolare la propria dieta?

Il responso del test di gravidanza è positivo e, assieme alla grande gioia, iniziano i dubbi. Fra le tante perplessità che le future mamme hanno, c'è anche quella dell'alimentazione.

Quanto e come bisogna mangiare in gravidanza? Quanto c'è di vero nel detto delle nonne che bisogna mangiare per due? Queste sono solo due delle tante domande che ogni donna incinta si pone; vediamo insieme come possiamo regolarci, seguendo le indicazioni del Ministero della Salute a riguardo.

Poiché l'alimentazione incide significativamente sullo sviluppo del feto è indispensabile prestare particolare attenzione sia alla quantità che alla qualità dei cibi: in generale, è bene fare almeno quattro o cinque pasti al giorno, leggeri e con alimenti quanto più variegati, prediligendo frutta e verdura di stagione, ben pulita e con ridotto uso di condimenti (in ogni caso, l'olio extra vergine rimane quello più consigliato). Le carni (da preferire quelle magre) devono essere ben cotte, per il pesce (come sogliola e nasello) è meglio prediligere metodi di cottura che lo mantengano leggero, senza alterarne la qualità (come la cottura cartoccio o a vapore).

Assolutamente consigliato è bere almeno 2 litri di acqua al giorno, meglio se non gasata; per le altre bevande, limitare sicuramente il consumo di caffè e the, e abolire senza dubbio quello di bevande alcoliche.

Se la futura mamma segue una corretta dieta in gravidanza, i rischi di diabete gestazionale e gestosi si riducono, così come quello di parto pretermine: un piccolo, ma indispensabile sacrificio che tutte le mamme dovrebbero sempre adottare, per il bene loro e del piccolo che hanno in grembo.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.