Passeggino? Occhio al suo uso prolungato!

bambini-passeggino

L’uso prolungato del passeggino è colpevole di problemi di apprendimento, relazionali e di postura; a rivelarlo è la neuropsicologa Sally Goddard Blythe, direttrice dell’Istituto di Neuropsicologia fisiologica di Chester.

In seguito ai suoi studi, infatti, la neuropsicologa ha potuto constatare che i bambini che trascorrono troppo tempo “isolati” nel passeggino in posizione fronte-mondo o nel seggiolino dell’automobile, apprendono con maggiore lentezza rispetto ai bambini che possono sempre osservare gli adulti (e, soprattutto, il modo in cui gli adulti si rivolgono a loro).

Infatti, la posizione corretta, secondo la studiosa è quella fronte-mamma, in modo tale che i bambini possano apprendere per imitazione il linguaggio degli adulti e le loro movenze, ampliando così la loro capacità comunicativa.

Utilizzare il passeggino, ma senza abusarne

Chiaramente è difficile sostituire al 100% il passeggino, ma è importante utilizzarlo solo per gli spostamenti necessari (e, se possibile, posizionato verso la mamma) e certamente non troppo in là con l’età.

Un bambino già in grado di camminare bene, infatti, rischia di assumere posizioni sbagliate, perde occasione di relazionarsi con i fratellini o gli altri bambini e non stimola i sensi relativi alla distanza e all'impegno.

Esercitare il bambino che cresce all'autonomia è importante tanto quanto garantirgli uno spazio dove possa muoversi liberamente, senza cinghie che lo legano.

Attenzione anche alle baby sitter virtuali

Ma non solo, a limitare l’apprendimento del bambino concorre anche l’utilizzo smodato di tablet e smartphone, troppo spesso utilizzati alla stregua di baby sitter virtuali in situazioni dove il pensar comune fa credere che i bambini debbano stare in silenzio senza dar fastidio (ristoranti, chiese, uffici pubblici, ospedali...).

È importante, al contrario, educare i figli al rispetto dei luoghi e delle situazioni, spiegando loro che non tutti i posti sono come casa e in contesti diversi vigono regole diverse che tutti devono imparare a rispettare, genitori compresi.

E voi mamme, come vi relazionate con le esigenze del vostro bambino?

Please follow and like us:
error

65 comments

  1. Mihaela Teleptean 7 Settembre, 2016 at 12:30 Rispondi

    Questo post lo dovrebbero vedere quelle mamme che tengo i figli di 4/5 anni ancora nel passeggino!! Il mio Diego ha cominciato a camminare a 10 mesi e da allora il passeggino era solo un peso da portare dietro nel caso si addormentasse ma dal anno e mezzo l’ho messo via perché non lo voleva neanche vedere…

  2. Dany-chan Andreoni 7 Settembre, 2016 at 14:14 Rispondi

    io ho due gemelli, se non avessi il passeggino avrei la schiena a pezzi e non potrei portare neanche la borsa o le buste della spesa. per chi non ha aiuti il passeggino è utile anche per portare le buste e le cose dei bimbi.

  3. Eugenia Eugenia 7 Settembre, 2016 at 16:27 Rispondi

    Mio figlio ha 4 anni .Quando andiamo in giro lui usa la bici .il passeggino io lo ho sempre dietro. perché poi si stanca e così sale e riposa …..la vergogna nn e questa .ma è nn fare msi giocare i bimbi perché si sporcano , urlare contro di loro per una scema ecc

  4. Federica Strambaci 7 Settembre, 2016 at 16:29 Rispondi

    Mia figlia ha 4 anni e sta anche sul passeggino ma non ha nessun problema, i problemi li avrete voi mamme che giudicate sempre così aspramente gli altri. Beate voi con figli perfetti chissà come cresceranno

  5. Sara Moruzzi 7 Settembre, 2016 at 17:57 Rispondi

    Come già riportato nell’articolo, quando l’utilizzo di strumenti, spesso utili, diviene eccessivo: passeggino, baby sitter virtuale e altri, allora tolgono le cose più importanti per il piccolo, ossia l’attenzione e la relazione di significato con la mamma.

  6. Tamara Roddi 7 Settembre, 2016 at 23:35 Rispondi

    Cavolata vera… i miei figli l’hanno usato moltissimo e tutt’ora il piccolo che ha quasi sei anni se dobbiamo camminare tanto me lo chiede altrimenti vuole venire in braccio e al posto di rompermi la schiena uso tranquillamente il passeggino. Lo tengo nel cofano della macchina sempre pronto se dovesse servire e vi assicuro che nessuno dei tre ha problemi di socializzazione e quant’altro… tantomeno il piccolo!! Ognuno deve fare ciò che ritiene più giusto e che gli fa comodo senza preoccuparsi del giudizio altrui!!!

  7. Francesca Margherita 8 Settembre, 2016 at 01:06 Rispondi

    Niente è X forza… Io X 2 bimbe mai usato… Nn c volevano stare!!! E allora via D marsupi fasce mei tai onbuhimo ecc… Ovviamente ergonomici!!! Chi dice che senza passeggino nn s possono fare passeggiate/spesa/gite?!?!?

  8. Arianna 10 Settembre, 2017 at 18:42 Rispondi

    Mi date il numero della dottoressa? Almeno quando mia figlia di 24 mesi é stanca di camminare chiamo lei per portarla in giro in braccio. Io il passeggino ce l’ho sempre anche se sono piú le volte che cammina che le volte che sta seduta dentro, ma sono straconvinta che il giorno che non lo porteró me la ritroveró in braccio per 2 ore e con i dolori di schiena non é proprio il top.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.