A Perugia arriva l'altalena inclusiva per far felici i bambini disabili

altalena-inclusiva

A volte basta davvero poco per rendere meno complicata la vita di una persona affetta da disabilità, soprattutto nel caso in cui si tratti di un bambino. I cosiddetti giochi inclusivi, ad esempio, ovvero quelli che possono essere utilizzati sia dai bambini con disabilità fisiche o sensoriali che da quelli normodotati, consentono di abbattere le barriere e di scoprire il valore della condivisione.

Un esempio concreto di giostra inclusiva è l’altalena inaugurata presso il Parco dei Tigli di San Mariano di Corciano, la quale risulta essere dotata di un apposito pavimento antitrauma e di un pannello sonoro.

Questa giostra è stata acquistata grazie alle donazioni dei cittadini e alla determinazione della mamma di Azzurra, una bambina portatrice di abilità differente. Grazie alle insistenze della donna, infatti, l’amministrazione comunale si è adoperata affinché l’altalena fosse inserita all'interno del parco giochi cittadino.

altalena-inclusiva2

Il diritto al gioco

Vale la pena ricordare che il gioco è uno dei diritti fondamentali riconosciuto dalla Convenzione ONU sui diritti dei bambini (articolo 31).

All'articolo 2 della medesima Convenzione poi, si sottolinea che non dovrebbero mai sussistere discriminazioni nei confronti dei bambini disabili. 

Please follow and like us:

38 comments

  1. Claudia Protti 29 Giugno, 2016 at 05:58 Rispondi

    Bella iniziativa ma vorrei specificare che non si tratta di un gioco inclusivo. Un gioco inclusivo, (anche se in realtà ad essere inclusivo è il parco e non il singolo gioco), è quello che permette a tutti i bambini di giocare insieme sulle medesime strutture. Questo gioco invece è riservato a bambini che usano la carrozzina e non può essere usato da altri. Da anni mi batto, insieme alla mia amica e socia Raffaella, per portare avanti la sensibilizzazione verso i parchi inclusivi e posso assicurare che un’altalena per carrozzine non rende inclusivo un parco purtroppo. Naturalmente apprezzo chi si è impegnato per rendere possibile questa installazione ma esorto i Sindaci a far qualcosa per le loro città, a regalare ai bambini un parco inclusivo! Perché un bambino in carrozzina deve usare solo l’altalena e tutti gli altri hanno a disposizione giochi di ogni tipo? :-) http://parchipertutti.blogspot.it/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.