Pit e Norma: storia di un amore a sei zampe (e chi l'avrebbe mai detto!)

friskies

Io non ho mai avuto animali domestici. Poi ho conosciuto quello che sarebbe diventato il padre di mio figlio, una sorta di San Francesco dei cani che adorava il suo cane Bianca più di qualsiasi altra persona al mondo. A me i cani piacciono, sia chiaro, ma non mi ero mai spesa all'idea di averne uno mio che, al netto delle responsabilità, ho sempre saputo essere una bellissima cosa.

Quando ancora non sapevamo di aspettare Pit, lui mi disse che voleva prendere un altro cane, un cucciolo nato da una femmina di Golden Retriver, la più bella femmina di Golden Retriver che io abbia mai visto, e da un bastardino. Ovviamente la cosa mi rendeva gialla di gelosia: sì, gelosa di una cane, che ci volete fare? Ho deciso di fare buon viso a cattiva sorte e di accompagnarlo a prendere il cucciolotto.

È stato amore a prima vista. La cosa che a distanza di anni ancora mi lascia senza parole è che, essendo stata io la prima ad abbracciarla, lei ancora mi riconosce come la sua vera padrona.

La coppia di anziani che regalava i cuccioli ci ha accolti con un té caldo, con un'ospitalità che è propria di altri tempi e dopo averci fatto accomodare, i due ci hanno chiesto se avevamo bambini. Noi ci siamo lanciati uno sguardo d'intesa che stava a significare: "Questi sono pazzi". Naturalmente ero già incinta e l'ho scoperto un paio di settimane dopo.

In macchina, al ritorno, mi ricordo, si è parlato a lungo del fatto che crescere un bambino e allevare un cane, secondo Lui, sono due procedimenti similari, per entrambi, sempre secondo Lui, basta un po' di pazienza, tante coccole e qualche alzata di voce al momento giusto. Io scuotendo la testa ho sostenuto che, fortunatamente, avere un figlio non era nei nostri programmi.

Svariati mesi dopo è nato Pietro che, in pratica, è cresciuto con Norma e con l'altro cane che già da anni viveva in giardino. E no, non è vero che educare un cane e educare un bambino è la stessa, identica, cosa. Non è vero che basta un po' di pazienza, tante coccole e qualche alzata di voce al momento giusto, ma di certo vedere un cane e un bambino crescere insieme e, piano piano, diventare amici, è un'esperienza meravigliosa.

friskies2

Credo che quella dei bambini verso i loro amici a quattro zampe sia una predisposizione innata. Un istinto naturale. Ho visto Pit rotolarsi con Norma, abbracciarla, accarezzarla, tirarle ogni singola parte del corpo e ripeterle fino alle sfinimento quanto fosse bella. Di certo, farli vivere a contatto con un animale è uno dei regali più belli che potremmo mai fare ai nostri piccoli.

Per questo appoggio la campagna raccolta pasti di Friskies Gli Inseparabili che anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, porterà tantissimo cibo ai cani e gatti che attualmente si trovano nei rifugi Enpa. Le scorse due edizioni hanno portato alla raccolta di due milioni di pasti e, anche quest’anno semplicemente acquistando gli alimenti e gli snack Friskies, si potrà contribuire a rendere felice cani e gatti dei rifugi Enpa riempiendo loro la ciotola.

C'è tempo fino al 31 ottobre per trasformare i nostri acquisti Friskies in pasti per i rifugi Enpa: ogni cinque confezioni acquistate verrà donato un pasto.

54 comments

    • Letizia Angela 16 ottobre, 2016 at 11:42 Rispondi

      allora dovremmo avere tutti dei barboncini, senza offesa 😂 non penso che sia la grandezza di un cane a determinarne il carattere o se sia adatto o meno a crescere con un bimbo, io ho una neonata di 45 giorni che viene perennemente violentata di coccole dal mio Staffy che è tutto tranne che piccolo e gracile. E ti assicuro che un molosso a differenza di quello che pensa la maggior parte della gente è dotato di una dolcezza al di fuori del normale, sono amorevoli e protettivi 🐶

    • Elisabetta Celestri 16 ottobre, 2016 at 12:01 Rispondi

      Penso che cambi la dimensione dei denti! Senza offesa… E premetto che amo tutti i cani…..ma Nn conta tanto come li addestri…. Sono sempre cani e pertanto imprevedibili! Nn credo dovremmo avere tutti dei barboncini….Ma dovremmo avere un bel giardino x i cani di grossa taglia che restano li a distanza di neonati e bambini! E’ chiaro che il mio sia un pensiero contradditorio a molti….altrimenti nn si sentirebbero notizie di bimbi morti azzannati!

    • Letizia Angela 16 ottobre, 2016 at 12:13 Rispondi

      nessun cane è aggressivo, tutto sta nel modo in cui viene educato. di solito dietro a cani che hanno “azzanato” un bambino c’è un adulto ignorante che non è stato in grado di crescere il cane come si deve, educandolo ed abituandolo a stare a contatto con la gente. io vivo in un mini appartamento ed il cane io mio marito e la bimba ci stiamo benissimo. ad un cane “grande” come lo definisci tu, non serve un giardino ma uscite regolari attività fisica e tanto amore. hai un cane?

    • Elisabetta Celestri 16 ottobre, 2016 at 12:29 Rispondi

      Ne ho avuti più di uno…piccoli e grandi…..ma in Villa…. Sempre sotto sorveglianza dei miei genitori….so bene che un cane è come un figlio….io li amo..e Nn solo loro….ma tutti gli animali..Ho avuto pecore…galline…conigli….papere….gatti…..una mini fattoria! Ma erano in campagna nn dentro casa! Cmq rispetto il tuo pensiero….nn voglio attaccarti…e solo che mi fa paura vedere un cagnolone enorme che gioca con un neonato….solo qui….! Anche le Tigri vengono ammaestrate…eppure anche nei circhi ci scappano i morti….è solo un esempio x dire che ogni animale deve stare al suo posto! Bacioni e buona domenica…

    • Antonella Greco 16 ottobre, 2016 at 14:22 Rispondi

      Io amo gli animali…..li salvo lu curo….ne ho uno di taglia grande.. ..perché ho il giardino e un grande spiazzale….altrimenti non lo avrei…..ed uno di piccola,non tanto,dentro…..premesso ciò…non si devono mai….e dico mai perdere di vista …..può essere il cane più buono…..ma è pur sempre un animale….

    • Sara Rocco 16 ottobre, 2016 at 14:34 Rispondi

      Una che mi parla di tigri ammaestrate (dovrebbero essercene ancora più di morti nei circhi) e mi dice che il cane grande sta fuori al freddo sotto la pioggia e non si avvicina ai bambini, dubito che gli animali li ama. Gli animali non sono imprevedibili, sono stupidi i proprietari di cani tenuti fuori 24h su 24 che un giorno si svegliano e dicono “ma si, teniamo fuori il bambino di un anno che non ha mai visto animali prima mentre io faccio le pulizie di casa, tanto non succede niente”, tanto il cane trattato come una schifezza non reagirà mai male nei confronti del piccolo.

    • Sara Rocco 16 ottobre, 2016 at 14:39 Rispondi

      Detto ciò, i miei cani dormono con noi e con mio figlio e ogni mattina vanno a svegliarlo e se lo baciano tutto. E lui è il bambino più felice del mondo. E so per certo che mai gli succederà nulla, per il semplice fatto che i miei cani sono i miei figli, e i suoi fratelli.

    • Elisabetta Celestri 16 ottobre, 2016 at 14:57 Rispondi

      Sara Rocco ma ho detto percaso che i cani tenuti in giardino stavano sotto alla pioggia e al freddo????? Bada ciò che dici cara! Con tanto di cuccia che sembra una reggia nn mi sembra siano trascurati! Ora mi girano le balle!!!! Cmq sia ognuno ha un suo pensiero….. Prega Dio che tuo figlio nn venga mai azzannato…. E cmq ognuno pensa ai propri figli….se credi che questo sia giusto x il tuo…pace!

    • Giada Mercuri 16 ottobre, 2016 at 17:22 Rispondi

      Mi intrometto perché io amo gli animali, ma non bisogna eccedere come in tutte le cose. Dire che i cani che stanno fuori al freddo e alla pioggia è eccessivo…gli animali in realtà amano stare fuori è il loro habitat siamo noi che vogliamo accudirli come bimbi e sbagliamo perché non è la loro natura…infatti hanno una pelliccia. …io i miei cani li avevo in giardino, tenuti come re, ma in giardino. avevano lo spiazzo con sopra telo impermeabile e sotto cuccia in resina con all interno pannello isolante , d inverno..d estate telo parasole…e ti dico certe volte con pioggia forte li mettevamo dentro..be loro volevano uscire! E socializzavano venivano con noi a fare scampagnate e altro…non per questo amavo meno i miei cani, dharma il mio ultimo cane l ho curata fino all ultimo facendogli le notti e portandola anche dall oncologo💜

    • Lisa Mandara 16 ottobre, 2016 at 21:40 Rispondi

      mi spiace ma io la penso cm Antonella, da quando mi sn trasferita in campagna, ho un giardino grande terrazza e piazzale macchine , ho avuto 2 maremmani ke purtroppo nn ci sn più… adesso ho una bastardina, sn sempre stati fuori, ho un pergolato ben riparato all entrata di casa cucce grandi e cuscini X cani.. neve , sempre fuori e sn sempre stati molto amati e coccolati nonostante tutto li ho sempre portato fuori a passeggio e lasciati liberi nei boschi a girare.. il mio bimbo ci ha sempre giocato e nn è mai successo nulla , sempre sotto la mia supervisione nonostante ciò , persona c’erano i cani il mio bimbo è arrivato dopo, mai stati gelosi e nn volevano mai entrare in casa!!

  1. Marlene Marzicola 16 ottobre, 2016 at 14:59 Rispondi

    Ragazze io ho una bimba di quasi 2 anni, ho appena preso un barboncino … non ho mai avuto animali , L ho fatto principalmente per lei, ma mi sto rendendo conto che è dura! Vedo scene a mio avviso raccapriccianti (tipo mia figlia mettersi nella cuccia, darle il ciuccio il cucchiaio e il cane leccare ogni suo gioco) in più stare dietro a tutte e due non è per niente facile . Non nego che poi vederle giocare mi riempie il cuore ma e dura! Sto sempre a sgridare e pulire . Vi prego aiuto ! Come si arriva ad un equilibrio ?Ho bisogno di incoraggiamento 😩

    • Alessandra Mastella 16 ottobre, 2016 at 15:10 Rispondi

      Io ho un bimbo di 16 mesi e due cani in casa . Armati di tanta pazienza , io sto sempre con aspirapolvere e straccio in mano perché va bene avere animali ma tutti devono stare al pulito . Il mio bimbo gioca con loro , li abbraccia , gli da le crocchette e si diverte tantissimo . di notte la cagnetta femmina dorme con lui nella sua cameretta ai piedi della culla e quando si sveglia la prima cosa che vede è lei quindi non piange nemmeno più come di solito fanno i bambini al risveglio ma si fa delle belle risate . Si può convivere tutti con qualche sacrificio in più . Ogni tanto gioca anche tu con loro e non guardare il “casino ” che si crea. …..c’è sempre tempo per sistemare .

    • Dominik Arpino 16 ottobre, 2016 at 18:11 Rispondi

      Pensa solo che le stai facendo del bene. Il tuo cane non è un randagio, quindi gli fai le dovute vaccinazioni e sverminazioni, quindi tua figlia mai prenderà malattie o altro… anzi, diventano meno soggetti alle allergie e ai malanni… fidati e buone leccatine!

  2. Carla Pantusa 17 ottobre, 2016 at 13:53 Rispondi

    Lo confermo l amicizia che si instaura è ecceccionale unica. C è una complicità una comunicazione che nn ha eguali! Lo consiglio se naturalmente i pelosetti sono amati RISPETTATI e considerati membri della famiglia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.