Pubblica la foto del figlio morto su Fb e scoppia la polemica

foto-figlio-morto

Danielle Corley è una giovane donna che lo scorso febbraio ha vissuto la terribile esperienza di mettere al mondo un figlio morto: il piccolo Thomas non ha mai potuto piangere e sorridere tra le braccia della propria mamma, né addormentarsi serenamente nella propria culla protetto dall'amorevole sguardo materno.

Una foto che ha fatto discutere

Eppure Danielle, anche se solo per un attimo, ha voluto cancellare il dramma e fingere che Thomas stesse solo dormendo placidamente, come qualsiasi neonato. Così ha deciso di adagiarlo nella culletta e di farsi fotografare accanto a lui.

In seguito la donna ha preso la discutibile decisione di postare lo scatto su Facebook. A qualcuno degli utenti del social, evidentemente, questa scelta non è proprio andata giù e così ha segnalato l’immagine, che, successivamente, è stata rimossa.

L’appello della fotografa

In difesa di mamma Danielle, tuttavia, è intervenuta Imelda Bell, autrice dello scatto, la quale lo ha pubblicato nuovamente e ha chiesto agli utenti di condividerlo “per dimostrare di essere vicini a Danielle”.

In 25.000 hanno risposto al suo appello. 

foto-figlio-morto

Please follow and like us:
error

172 comments

  1. Graziella Moretta 23 Giugno, 2016 at 15:09 Rispondi

    Il dolore di una mamma che ha perso suo figlio è delicato,intimo,personale e soggettivo.
    Non me la sento di giudicare perché ognuno reagisce a suo modo.
    E ognuno sfoga il suo dolore diversamente.

  2. Graziella Moretta 23 Giugno, 2016 at 15:09 Rispondi

    Il dolore di una mamma che ha perso suo figlio è delicato,intimo,personale e soggettivo.
    Non me la sento di giudicare perché ognuno reagisce a suo modo.
    E ognuno sfoga il suo dolore diversamente.

  3. Mely C Mojito 23 Giugno, 2016 at 15:12 Rispondi

    Tutta questa spettacolarizzazione la trovo vergognosa.Sarebbe bene a volte che il dolore,specie un dolore simile rimanesse intimo.Ma ormai sembra che se non si mette tutto su fb non si campa….che tristezza.

    • Valeria Carucci 23 Giugno, 2016 at 15:21 Rispondi

      Io provo più tristezza per chi giudica senza sapere e per chi non riesce a provare un minimo di empatia. Può mai essere che questa donna lo abbia fatto per “spettacolarizzare” il suo dolore??? E se il suo fosse semplicemente un disperato tentativo di condividere con gli amici il suo dolore forse per ILLUDERSI di provarne un po’ di meno?? Ci sono cose che trovo onestamente più tristi.

    • Mely C Mojito 23 Giugno, 2016 at 15:24 Rispondi

      Per carita’.Ho semplicemente esposto un mio parere.Sono mamma da poco e solo l’idea che possa accadere qualcosa a mio figlio mi fa morire dentro.Figuriamoci se riuscirei a fare una foto e pubblicarla su fb.Poi certo,ognuno fa come crede e so benissimo che non sono nessuno per giudicare.

  4. Mely C Mojito 23 Giugno, 2016 at 15:12 Rispondi

    Tutta questa spettacolarizzazione la trovo vergognosa.Sarebbe bene a volte che il dolore,specie un dolore simile rimanesse intimo.Ma ormai sembra che se non si mette tutto su fb non si campa….che tristezza.

  5. Stefania Di Meglio 23 Giugno, 2016 at 15:24 Rispondi

    Su Fb circolano video di una violenza inaudita, soprattutto verso i bambini, e nn vengono censurati, circolano immagini volgari di baldracconi senza pudore e poi considerano sconveniente l’ immagine di un bambino volato in cielo…

  6. Stefania Di Meglio 23 Giugno, 2016 at 15:24 Rispondi

    Su Fb circolano video di una violenza inaudita, soprattutto verso i bambini, e nn vengono censurati, circolano immagini volgari di baldracconi senza pudore e poi considerano sconveniente l’ immagine di un bambino volato in cielo…

  7. Giusy Battaglia 23 Giugno, 2016 at 15:25 Rispondi

    A volte raccontarlo al mondo è un modo x collocare questo incubo nella realtà, accettando piano piano ke sia realmente accaduto, e x mantenere memoria di quell’esistenza così breve ma così intensamente amata…difficile da spiegare anke a se stessi (figuriamoci ad altri…) e difficile da comprendere… Benedici i tuoi genitori creaturina e aiutali a trovare pace…

  8. Giusy Battaglia 23 Giugno, 2016 at 15:25 Rispondi

    A volte raccontarlo al mondo è un modo x collocare questo incubo nella realtà, accettando piano piano ke sia realmente accaduto, e x mantenere memoria di quell’esistenza così breve ma così intensamente amata…difficile da spiegare anke a se stessi (figuriamoci ad altri…) e difficile da comprendere… Benedici i tuoi genitori creaturina e aiutali a trovare pace…

  9. Florentina Hirbu 23 Giugno, 2016 at 15:28 Rispondi

    Non penso che la foto di un bambino(persona)morto/a e da mettere su fb!La morte…e la morte…..Il dolore di un genitore che perde il suo bambino e molto forte….ma preferisco l’imagine di un bambino vivo….

  10. Ilaria Liut 23 Giugno, 2016 at 15:30 Rispondi

    Non ci vedo niente di scandaloso in questa foto, anzi la trovo stupenda. Il bimbo sembra che dorme!! Con lo schifo che gira su FB non tolgono foto pornografiche e violente, ma questa si??? È assurdo!!!!

  11. Stefania Proterra 23 Giugno, 2016 at 15:32 Rispondi

    Io credo che fb stia dando alla testa a molte persone… c è gente che condivide tutto,che racconta la propria vita,che ammorba con tante foto,che spiattella le foto dei figli a iosa…ma questo è troppo!!! Tutto questo bisogno d mostrare,mostrare,mostrare….poi una cosa così triste!!! Con lei che accenna un sorriso? Non ho parole!!!

  12. Imma Montieri 23 Giugno, 2016 at 15:51 Rispondi

    Sii! La morte è da rispettare non metterla ,come foto pubblica su una rete , e poco rispettosa anche verso il figlio!! Un dolore cosi grande ,non lo metterei in mostra!! Non capendo il PERCHÉ……
    FORSE NON DOVEVO NEANCHE COMMENTARE.!!

  13. Nicoletta Lucarelli 23 Giugno, 2016 at 15:55 Rispondi

    Perché riproporla? Rispetto il dolore ma bisognerebbe anche rispettare tutti. Perché postarla in modo che tanti altri la debbano vedere? Io sono mamma da poco e questa foto avrei preferito non vederla perché mi tocca nel profondo, immaginate le donne in dolce attesa…

  14. Nunzia Bifulco 23 Giugno, 2016 at 16:24 Rispondi

    Parla una mamma che ha perso il suo angioletto tre mesi fa è onestamente non ce nulla di vergognoso .purtroppo il dolore non passerà mai resterà sempre con noi .dico solo alle persone che non sanno cosa significhi perdere un bambino che se per loro non è giusto mettere la foto di un angioletto Che sembra che stia dormendo di non commentare perché non sanno il dolore cosa significa. Abbiate rispetto

  15. Ciro Anna 23 Giugno, 2016 at 16:44 Rispondi

    Il dolore di una mamma non va mai e dico mai giudicato ognuno reagisce come vuole la perdita di un figlio e così devastante e innaturale…..chi siamo noi per poter dire e giusto o e sbagliato non mettete sempre bocca a vanvera

  16. Marilena Iuri 23 Giugno, 2016 at 17:30 Rispondi

    Al telegiornale in pieno giorno mostrano video di violenza che fanno venire la pelle d oca..foto nude ovunque e si sta qui a giudicare un piccolo angelo..Io sono mamma da poco e penso che se dovessi perdere la mia bimba non potrei lasciar andare il suo corpicino vorrei tenerla li e scaldarla seppur senza vita, chi pensa sia macabro, come pensa sia macabra questa foto non conosce il vero amore secondo me

  17. Marilena Iuri 23 Giugno, 2016 at 17:30 Rispondi

    Al telegiornale in pieno giorno mostrano video di violenza che fanno venire la pelle d oca..foto nude ovunque e si sta qui a giudicare un piccolo angelo..Io sono mamma da poco e penso che se dovessi perdere la mia bimba non potrei lasciar andare il suo corpicino vorrei tenerla li e scaldarla seppur senza vita, chi pensa sia macabro, come pensa sia macabra questa foto non conosce il vero amore secondo me

  18. Katiuscia Scarfò 23 Giugno, 2016 at 18:04 Rispondi

    Tenerlo dentro di sé per nove mesi, sentirlo muoversi ad ogni tua carezza, quando mangi o bevi come se approvasse o meno, quando assumi una posizione scomoda.. si crea un legame davvero forte e anche se lo vedi per la prima volta lo conosci già e riconosci il suo piccolo pianto in mezzo a tanti altri.. vedere tuo figlio nascere e saper di non vederlo cresce, piangere, amare e tutte quelle cose che la quotidianità ci dà fa male, molto male.. mio figlio sanissimo è nato con il cordone ombelicale attorno al collo.. lo hanno portato via subito… finché non ha pianto il mio cuore ha smesso di battere, la situazione era surreale come se non fossi lì.. questa mamma vuole dire al mondo, gente questo é mio figlio, lui esiste, lui è reale, il mio amore è reale.. non si può giudicare.. non lo rivedrà più, non lo abbraccerà più.. solo questo dovrebbe far capire alle persone che hanno segnalato la foto a guardare oltre all’immagine di un bimbo morto ma l’amore ed il dolore di questa famiglia..

  19. Katiuscia Scarfò 23 Giugno, 2016 at 18:04 Rispondi

    Tenerlo dentro di sé per nove mesi, sentirlo muoversi ad ogni tua carezza, quando mangi o bevi come se approvasse o meno, quando assumi una posizione scomoda.. si crea un legame davvero forte e anche se lo vedi per la prima volta lo conosci già e riconosci il suo piccolo pianto in mezzo a tanti altri.. vedere tuo figlio nascere e saper di non vederlo cresce, piangere, amare e tutte quelle cose che la quotidianità ci dà fa male, molto male.. mio figlio sanissimo è nato con il cordone ombelicale attorno al collo.. lo hanno portato via subito… finché non ha pianto il mio cuore ha smesso di battere, la situazione era surreale come se non fossi lì.. questa mamma vuole dire al mondo, gente questo é mio figlio, lui esiste, lui è reale, il mio amore è reale.. non si può giudicare.. non lo rivedrà più, non lo abbraccerà più.. solo questo dovrebbe far capire alle persone che hanno segnalato la foto a guardare oltre all’immagine di un bimbo morto ma l’amore ed il dolore di questa famiglia..

  20. Giulia Giacchino 23 Giugno, 2016 at 21:21 Rispondi

    Personalmente non mi piace neanche quando le mamme postano le foto dei figli vivi e vegeti…figuriamoci di un angioletto in questo momento..questa mania di condividere tutto con tutti non la capisco…ci sono momenti che vanno vissuti in proprio e non su internet. Apparte ciò non mi pare rispettoso per chi magari è sensibile a certe immagini.

  21. Chiara Diego 23 Giugno, 2016 at 21:50 Rispondi

    E’ un suo modo di vivere il dolore, nulla di scandaloso da eliminare. Seppur personalmente trovo un’assurdita’ condividere cose cosi’ intime. Siamo merce … ma contenta lei … contenti tutti … se la fa stare bene condividere per me e’ liberissima …

  22. Deborah Marrocco 23 Giugno, 2016 at 23:40 Rispondi

    Io credo che questa mamma sia impazzita dal dolore. ..mi dispiace solo che una fotografa arrivi a tanto pur di farsi pubblicità. ..e cioè a sfruttare indegnamente il dolore folle di una madre e un tragico evento di questo genere….io penso che forse quella povera madre è stata sola in uno dei momenti più duri, se non il più duro, della propria vita perché non ha avuto qualcuno che l’abbia consigliata con affetto. …

  23. Paola Livi 24 Giugno, 2016 at 04:18 Rispondi

    Non mi piace quando le mamma postano e mettono in rete le foto dei loro bimbi in questa circostanza .. non trovo l’azione corretta questo nel rispetto del bimbo in questione ma adesso le persone postano di tutto … poi ognuno s’intende fa e posta cio’che vuole non sono certo io a giudicare le azioni altrui

  24. Arianna Restivo 24 Giugno, 2016 at 09:33 Rispondi

    Io non ci vedo nulla di sconvolgente povero bimbo sembra che dorme…povero angioletto. Non mi sento di giudicare la mamma..ma mi sento di giudicare fb che per me cancella post come l allattamento o altro riguardante i bimbi e permette di far girare in rete foto di gente che uccide animali, che alza le mani ai bimbi, gente nuda etc. ….potrei continuare all infinito….mah!!!!

  25. Gabriella Ape Maia 24 Giugno, 2016 at 10:02 Rispondi

    Cioè il figlio morto dopo la nascita anziché stargli accanto per le ultime ora pensa le pubblicare la foto su Internet 😱😱😱 kmq mi dispiace moltissimo ma io non avrei mai messo la foto di mio figlio in questo stato 😢😢😢 già mi fa male il cuore vedendo questa figuriamoci mettendola ecc

  26. Maria Pinna 24 Giugno, 2016 at 12:38 Rispondi

    Io non capisco il senso di dover pubblicare le foto dei bambini vivi figuriamoci questo povero angelo qual’é il senso?il dolore è l’amore non si devono dimostrare in questo modo .che tristezza

  27. Daniela Seveso 24 Giugno, 2016 at 16:20 Rispondi

    Il piccolo è nato..ma é morto pochi giorni dopo…ma qs non fa differenza… rimane il dolore straziante di una mamma che ha perso un suo piccolo e chi si è permessa di segnalare a Facebook la foto non ha un cuore

  28. Sara Rabino 26 Giugno, 2016 at 00:19 Rispondi

    Ognuno ha diritto di reagire a un dolore così immenso come vuole. è doveroso avete rispetto invece che criticare. Ognuno esterna il male come sente di fare. Condoglianze!!!

  29. Deborah 3 Gennaio, 2017 at 11:58 Rispondi

    Io sono la mamma fortunata di un bimbo che a 3 gg di vita ha rischiato la vita ma che oggi è vivissimo! Non ho fb e non metto le sue foto neanche sul profilo di wazzup! ..però se per me fosse troppo forte questa foto basterebbe non cliccare sopra la notizia..che male fa? ..non condivido ma non ho neppure il coraggio di giudicare..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.