'Puoi portare un regalo al mio fratelino?': la dolcissima letterina di Francesco

puoi-portare-un-regalo-al-mio-fratelino-la-dolcissima-letterina-di-francesco

Negli ultimi giorni ha commosso e fatto riflettere la tenera lettera di un bimbo di nove anni che è diventata virale sui social network italiani: il piccolo infatti ha scritto a Babbo Natale per chiedergli di portare un regalo a suo fratello autistico.

Lettera a Babbo Natale per il fratellino autistico

"Caro Babbo Natale...": comincia così la tenera letterina di un bambino di nove anni diventata nelle ultime ore di dominio pubblico sui social network e che tuttavia è molto più originale rispetto a quelle che scrivono tanti suoi coetanei in occasione delle festività di fine anno.

Infatti il foglietto scritto tutto in maiuscolo e con caratteri giganti è stato trovato dal papà del bimbo sotto una delle porte di casa e ha deciso di postarla su Facebook perché testimonia del grande amore tra i suoi due figli.

"Puoi portare un regalino a mio fratello Luca visto che noi non sappiamo cosa vuole?": con la spontaneità tipica dei bambini il piccolo Francesco ha chiesto un aiuto a Babbo Natale per rendere speciale il 25 dicembre a quel fratello che soffre di un disturbo che ne limita le interazioni col mondo esterno.

Il legame speciale tra i due bimbi

Michele Ammendola, gestore di una "pizzeria etica" in quel di Bologna, ha voluto rendere pubblico il gesto di Francesco nei confronti del fratello di sei anni e ha condiviso la lettera con la Onlus ANGSA ovvero l'Associazione Nazionale dei Genitori di Soggetti Autistici per dare un messaggio di speranza in vista del Natale a tutte le famiglie che si trovano in situazioni simili.

"Il legame dei miei figli mi commuove ogni giorno" ha raccontato alla stampa il signor Ammendola aggiungendo che solo chi è padre può capire la gioia di quando lui ha trovato la lettera scritta da Francesco.

Nel corso di una breve intervista rilasciata al Corriere della Sera inoltre questo papà ha pure ricordato però i momenti difficili a seguito della diagnosi di autismo formulata per l'altro figlio Luca, ammettendo di aver impiegato oltre un anno per capire a cosa sarebbe andata effettivamente incontro la famiglia.

"E comunque quest'anno Babbo Natale porterà tanti regali a Francesco ma pure a Luca, magari degli strumenti musicali" ha chiuso con una nota di ottimismo il signor Ammendola spiegando che il più piccolo si diverte con la musica e che nella sua condizione lo aiuta ad aprirsi.

Please follow and like us: