Bambini, quando partire in vacanza? Ecco le date da bollino nero e rosso

quando-partire-in-vacanza-le-date-da-bollino-nero-e-rosso

Quando si hanno dei bambini, è importante organizzare la partenza (come pure il rientro) per le vacanze in modo intelligente, avendo alcune accortezze per rendere più confortevole il viaggio e tenendo a mente quali sono i giorni da bollino "rosso" o "nero" in base al calendario per l'estate 2018 comunicato da Autostrade per l'Italia.

Le partenze "intelligenti" per i bambini

Con luglio che appena giunto alla conclusione, la stagione estiva entra nel vivo ad agosto, il mese in tutti i sensi più "caldo" non solo per il fatto che saranno milioni gli italiani che si concederanno una vacanza ma anche perché le autostrade lungo la penisola saranno prese d'assalto.

Dunque, chi ha dei bambini deve pianificare con anticipo -per quanto possibile- la partenza e il rientro, evitando le cosiddette giornate da bollino "nero" dal punto di vista del traffico: e le mattine di sabato 4 e sabato 11 agosto rappresentano i giorni in cui è vivamente sconsigliato mettersi al volante per evitare di rimanere "imbottigliati" in qualche ingorgo, specialmente se i bimbi sono ancora piccoli.

I bollini "rossi" e alcuni consigli utili

In base al calendario fornito da Autostrade per l'Italia (consultabile anche sul sito nella sezione "Previsioni di traffico"), ad agosto i bollini "rossi" in direzione delle località turistiche riguarderanno:

  • i pomeriggi di venerdì 3 sabato 4 agosto
  • la mattina di domenica 5 agosto
  • il pomeriggio di venerdì 10 e sabato agosto
  • la mattina di domenica 12 agosto

Per quanto concerne i rientri verso le grandi città, attenzione alle intere giornate del 18 e 19 agosto, al pomeriggio del 24 e infine al weekend del 25 e 26, dove è concentrata la maggior parte dei bollini "rossi".

autostrade-italiane-bollini-rossi-e-neri

Una volta stabilite le date, come possono i genitori organizzare il viaggio coi figli?

A tal proposito, i pediatri consigliano appunto di evitare di partire nelle ore più calde, rispettando i loro ritmi nel mangiare e nel dormire.

Inoltre, è bene dotare i finestrini dalla parte in cui viaggiano di parasole e di tenere accesa l'aria condizionata, senza esagerare nell'abbassare la temperatura.

Una accortezza di cui  troppo spesso non si tiene conto è quella di usare sempre il seggiolino (evitando di tenere i bimbi in braccio, anche se per pochi minuti), ricordando anche di ricorrere alla chiusura centralizzata per le portiere.

Infine, conviene portare con sé tanta acqua e della frutta per evitare che i piccoli si disidratino, specie nei viaggi lunghi e che comportano delle code.

Lascia un commento