Rapiti dalla nonna, rivedono il padre dopo 45 anni

rapiti-dalla-nonna

Un padre è sempre un padre: ed è ancora più prezioso se ci è stato strappato quando eravamo bambini. Perché questa è la commovente storia di Monica e Paolo, che quando avevano 5 anni lui e 8 lei, furono rapiti dalla nonna materna.

Un giorno, con la scusa di portarli a mangiare un gelato, la donna li portò in Svizzera, dove la madre si era già rifatta una vita. E lì furono costretti a cambiare il cognome: dopo poco fu detto loro che il papà era morto.

Sono cresciuti così, un po’ senza radici, fino a quando su Fb sono stati contattati da un certo Massimiliano D'Addazio, che ha detto loro di essere il cugino, e che raccontato come il padre fosse ancora vivo e avrebbe tanto voluto rivederli.

Hanno così scoperto di avere molti cugini e nipoti, e sono tornati in Abruzzo dove vive il papà per riscoprire le loro radici.

Ora che hanno ritrovato il loro papà, hanno detto di non volerlo lasciare mai più: come non capirli?

2 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche