Riciclare l'uovo di Pasqua, si ma non solo il cioccolato

Finita la Pasqua che fare con ciò che resta delle uova?

Per quanto riguarda il cioccolato, ammesso che ne avanzi, le idee riciclo non mancano, basta scioglierlo a bagno maria per riutilizzarlo come goloso ingrediente di tantissime ricette, una tra tutte, dei dolcetti irresistibili col riso soffiato.

Il problema però è come riciclare la carta, i vasetti porta uovo e le capsule che contengono la sorpresa. In realtà non si tratta di un vero problema perché chi ha un minimo di creatività, e non vuole sprecare proprio niente, troverà tantissimi modi per riutilizzare proprio tutte le componenti dell'uovo di Pasqua.

Partiamo quindi dal vasetto reggi uovo. A prescindere dalla dimensione, possiamo usarlo in cucina come coppapasta, ma anche in bagno per contenere forcine e mollettine. Se inseriamo all'interno dell'argilla espansa e un po' di cotone umido possiamo anche utilizzarli come vivai per piantine da travasare una volta germogliate.

Per quanto riguarda la capsula il riciclo è ancora più semplice. Perfetta come porta ciuccio, ma anche come porta coppetta mestruale. Si può anche utilizzare come contenitore per tenere in ordine le figurine dei bambini o, praticando dei buchi sulla parte superiore, come saliera da pic nic.

La carta, invece, può essere riutilizzata per confezionare pacchetti, tagliata a strisce di differente larghezza è l'elemento ideale per costruire coccarde, ma se ci sono disegnati personaggi e pupazzetti, possiamo ritagliarli e utilizzarli per decorare album, per le amanti dello scrapbooking. Naturalmente gli scarti non dovranno essere buttati, possono servire a Natale per riempire i cesti regalo!

Ma non è tutto, si possono trovare ancora tantissime idee pratiche e divertenti da realizzare anche in compagnia dei nostri bambini, un ottimo modo per passare del tempo insieme e per far capire anche ai più piccoli l'importanza del riciclo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.