Ricicliamo il panettone con qualche accorgimento

Finite le feste, in quasi tutte le case un soffice ospite natalizio tarda ad andarsene: è il panettone, il classico dolce di questo periodo che, immancabilmente, avanza copiosamente ogni anno sulle tavole degli italiani.

Se anche voi siete stanche di mangiarlo a sforzo e sfinimento, per cercare di terminarlo al più presto, scopriamo insieme qualche trucchetto in cucina per riciclarlo e fare il pieno di gusto e creatività.

La morbida pasta del panettone si presta perfettamente a diventare una base con cui creare soffici strati da intervallare con crema pasticcera e scaglie di cioccolato fondente. Basterà sovrapporre i vari elementi per creare una golosa mini cake alternativa.

Le fette di panettone, poi, si possono tostare e rendere croccanti, ideali da sostituire ad una fetta di pane durante la colazione mattutina.

Per le fortunate che possono contare sull'aiuto di una macchina del gelato, ecco un'idea simpatica e veloce: preparate la base per un gelato alla crema ed aggiungete qualche pezzetto di panettone. Frullate il tutto assicurandovi che il composto rimanga sempre liquido e non diventi troppo denso. Terminata questa operazione passate il tutto in lavorazione all'interno della macchina del gelato ed in qualche ora avrete un innovativo fine pasto al gusto di panettone.

E per riscaldare le serate più rigide, provate a mettere sul fondo di una tazza una fetta di panettone, aggiungere una pallina di gelato e poi versare sopra del caffè bollente o della cioccolata calda: in pochi gesti ecco un delizioso affogato per chiudere in bellezza le feste.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.