Stanchezza dei genitori: non è solo colpa del sonno arretrato

stanchezza-dei-genitori-non-e-solo-colpa-del-sonno-arretrato

Sei una mamma sempre stanca? Anche se i tuoi bambini dormono e ti concedono le perfette 7-8 ore di sonno notturno ti senti perennemente esausta? La colpa pare essere di quella sensazione definita "time pressure". Non centra perciò soltanto la mancanza di sonno. Il tuo fisico è provato da una forma di esaurimento reale legata alla distruttiva idea di non riuscire a fare tutto.

Mamma sei stanca? E' colpa della time pressure

Non importa quante ore di sonno hai a disposizione ogni notte. Non importa se i tuoi figli ti lasciano riposare in modo abbastanza regolare. Non importa se hai occasioni per rilassarti. La sensazione che continui a provare è quella di una disperata e prolungata stanchezza. Questa cronica sensazione che provano tantissimi genitori pare essere correttamente indicata dall'espressione "time pressure". Un articolo uscito sulle pagine del New York Times ha infatti sottolineato che il motivo concreto di questa stanchezza provata da mamme e papà è il timore di non avere abbastanza tempo per portare a termine tutte le "cose" da fare. Il titolo che l'autrice Jessica Grose ha voluto dare al pezzo, "The Exhaustion is Real", rende perfettamente l'idea di quella sensazione di esaurimento fisico e mentale che tantissimi genitori provano indipendentemente dalle ore di sonno che hanno giornalmente a disposizione. La lunghissima lista di compiti, commissioni e lavori da svolgere crea una dose di stress difficilmente sopportabile. Contribuisce poi a ridurre la concentrazione e provocare così generale stanchezza.

Quali soluzioni per ridurre la stanchezza?

Alcuni sondaggi condotti negli Stati Uniti d'America hanno registrato una media di ben 8 ore di sonno per molti mamme e papà. Il riposo necessario ad ogni genitore sembra dunque garantito, eppure tantissimi adulti con figli hanno riscontrato e confessato questo stress da mancanza di tempo dovuto alle troppe cose da eseguire ogni giorno. La soluzione che le indagini americane hanno indicato come principale via di fuga da questa "time pressure" è una migliore e più accurata gestione del proprio tempo libero. Pare infatti che più che il riposo sia un tempo libero di qualità ed effettivamente rilassante quello che manca a tantissime mamme e papà. Assicurati perciò di trascorrere i tuoi piccoli momenti di libertà in modo produttivo e non consumante. Meglio qualche ora libera in meno ma qualitativamente più redditizia. E ovviamente non contano i momenti passati a svolgere qualche attività monotona o continuamente interrotta.

Please follow and like us: