Terzo royal baby in arrivo: si scommette sul nome

Il principe William e Kate Middleton si apprestano a diventare genitori per la terza volta.

La contessa di Cambridge infatti è ormai agli sgoccioli e tra la fine del mese di aprile e l'inizio del mese di maggio darà alla luce il terzo royal baby dopo George e Charlotte.

Naturalmente l'evento è attesissimo in tutta l'Inghilterra e già si scommette sul nome del futuro nascituro.

Kate Middleton presto darà alla luce il terzo figlio: già partono le scommesse sul nome

Uno degli eventi più attesi per questo 2018 non può che essere la nascita del terzo royal baby inglese. Dopo George di quattro anni e Charlotte di due, Kate Middleton sta per partorire il terzogenito.

La nascita avverrà tra la fine di aprile e l'inizio di maggio e sta già creando grande curiosità non solo in Inghilterra ma in tutto il mondo. Gli scommettitori infatti hanno cominciato ad ipotizzare su quale possa essere il nome del terzo figlio di William.

Nascita del terzo royal baby: i possibili nomi

Uno degli indizi su cui si basano gli scommettitori è il fatto che i bambini avuti in precedenza hanno avuto dei nomi decisamente comuni, senz'altro poco stravaganti. Questo quindi fa pensare che la coppia più invidiata d'Inghilterra non abbia una buona predisposizione per i nomi poco comuni.

Oltre a ciò i bookmakers hanno stipulato una lista di tutti i nomi reali utilizzati fino a questo momento per riuscire a scoprire quelli meno usati seppur nobiliari.

Poiché poi il sesso del nascituro non è ancora stato ufficialmente svelato, è stato necessario fare una differenziazione tra nomi femminili e maschili.

Per quanto riguarda i primi, al momento i nomi più papabili sono Alexandra e Alice mentre per i nomi maschili hanno maggiori probabilità James, Philip e Frederick.

Qualsiasi sia il sesso comunque, il bambino che nascerà sarà quinto nella successione al trono d'inghilterra. Sembrerebbe inoltre che dopo tale nascita William e Kate non proveranno ad avere altri figli.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.