Tragedia del Raganello: Chiara trovata viva accanto ai corpi dei genitori

tragedia-del-raganello-chiara-trovata-viva-accanto-ai-corpi-dei-genitori

Infreddolita, sporca di fango e sabbia, ma soprattutto sotto shock. La piccola Chiara è stata trovata dai soccorritori accanto al cadavere di uno dei suoi genitori. La bimba è una dei superstiti della tragedia della piena nelle Gole del Raganello nei pressi di Civita, in provincia di Cosenza.

Tragedia in Calabria: il ritrovamento di Chiara

Quella che doveva essere una divertente gita insieme a mamma e papà, una di quelle esperienze da raccontare ai compagni di classe al rientro a scuola, si è trasformata in una vera e propria tragedia. Viva, ma sotto choc e molto infreddolita. La piccola Chiara è stata salvata dopo l’onda che ha investito un gruppo di escursionisti nelle Gole del Raganello. Fra i 10 morti accertati, secondo il dirigente medico dell’elisoccorso regionale Pasquale Gagliardi, la piccola era accanto al cadavere di uno dei suoi genitori. Entrambi, però, sono fra le vittime.

I soccorritori hanno cercato di rassicurare Chiara e tutti si sono subito preoccupati delle sue condizioni di salute. La piccola pare aver ingerito molto fango e tanta sabbia e per questo è stata prontamente trasferita, con l'eliambulanza al Policlinico Gemelli di Roma e ricoverata nel reparto di terapia intensiva. I medici hanno deciso di sedarla. La sua prognosi rimane riservata. Dalle ultime notizie si apprende, però, che per ora viene ventilata artificialmente a causa dell' insufficienza respiratoria acuta. Sabbia e fango hanno occluso gli alveoli polmonari.

Tragedia del Raganello: la foto simbolo

La foto scattata a Chiara dal suo soccorritore è diventata uno dei simboli della tragedia. Gagliardi, su Facebook, ha postato l'immagine del braccio di Chiara ricoperto dal fango e ha scritto: "Ce la farai, piccola". In un'altro scatto si vede, invece, proprio il momento del salvataggio. La piccola abbraccia il suo salvatore e si aggrappa a lui come se si aggrappasse ad una nuova vita, forse ancora ignara di essere rimasta orfana. I soccorritori, che solitamente sono preparati al peggio, hanno tutti ammesso di essere rimasti molto colpiti da quanto accaduto. Una tragedia simile era inimmaginabile.

Credits: Pasquale Gagliardi

Lascia un commento