Trieste: il flashmob degli operatori fa sorridere i bambini in ospedale

trieste-il-flashmob-degli-operatori-fa-sorridere-i-bambini-in-ospedale

Pista da ballo in corsia all'ospedale pediatrico Burio di Trieste: il flash mob sulle note di Mary Poppins fa sorridere i bambini.

Una danza per staccare dalla routine in ospedale

Una sorpresa inaspettata per i bambini dell’ospedale pediatrico Burlo di Trieste: martedì 4 giugno le corsie della clinica si sono improvvisamente trasformate in pista da ballo grazie alla creatività di medici e infermieri. Musica a tutto volume e operatori scatenati in un'allegra danza per divertire e far sorridere i piccoli pazienti : lo sforzo e la fantasia sono stati molto apprezzati dai ragazzi che hanno vissuto un momento di festa, per staccare un momento dalla routine delle visite e dell’attesa nei letti dell’ospedale.

Sulle note di Mary Poppins, risate assicurate!

Un flash mob organizzato appositamente per offrire un sorriso ai bambini e divertirsi allo stesso tempo, perché come ha spiegato uno degli organizzatori alla sua troupe "se voi sorridete, i bimbi sono contenti".

Non solo la musica, ma un balletto preparato e studiato in ogni passo, una certa dose di coordinazione, e poi colorati costumi, cappellini e ombrelli per ricordare l’ambientazione di Mary Poppins. Fantasia e buona volontà di tutti i dipendenti sono state premiate immediatamente dall'entusiasmo dei bambini, che si sono ritrovati coinvolti in un'improvvisa festa e ha trasformato l'intera giornata.

Il grazie va a Paola di Rocco, caposala di chirurgia pediatrica e ideatrice del flash mob, che ha saputo coinvolgere i suoi colleghi in questa iniziativa diversa dal solito ma molto efficace. L'infermiera spiega così le motivazioni che l’hanno portata a organizzare questa allegra sorpresa: "il Flash mob rappresenta cinque minuti di spensieratezza per tutti, per i nostri bambini, per i genitori, ma anche per noi operatori sanitari, che facciamo un lavoro bellissimo e gratificante, ma a volte anche stressante". Un ringraziamento anche a tutto lo staff medico del Burlo che accolto con entusiasmo la proposta e ci ha messo il cuore.

Non solo visite e cure pediatriche, medici e infermieri fanno molto di più

Un esempio di profonda umanità arriva quindi dall'ospedale pediatrico di Trieste che lancia lo spunto alle cliniche sparse nella penisola: pochi minuti di musica, balli e colori per regalare qualche istante di spensieratezza non solo ai ragazzi ricoverati, ma anche a genitori, medici, infermieri e tutti gli operatori che si dedicano con cura e pazienza al loro lavoro.

L'episodio ricorda un'altra felice esperienza avvenuta qualche mese fa, a dicembre dello scorso anno, all'ospedale Meyer di Firenze, che aveva visto scatenarsi in pista circa 60 dipendenti sulle note della canzone del cartone animato "One Piece".

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.