Tutta la verità sul diventare mamme

diventare mamme verità

Ci sono cose che nessuno vi dice quando state per diventare mamme. Sì certo, vi sorridono e vi fanno tutti i complimenti del mondo ma non possono dirvi, giustamente, tutto quel che sarà.
Ma io sì…

Spazzolino o Spazzolone?

Arriverà il momento, ve lo assicuro, in cui troverete vostro figlio lavarsi i denti con l’acqua del water. La prima volta gli farete di corsa una lavanda gastrica, la seconda una doccia con l’ammoniaca, la terza gli sciacquerete il viso col sapone, ma alla quarta, stremate ed esauste, sarete proprio voi a passargli il dentifricio.

“…e tira lo sciacquone dopo…”

Chiamatemi Flash

Quanto amavate, dopo una lunga doccia calda, coccolarvi nell’accappatoio mentre sceglievate con calma il vestito giusto da abbinare a scarpe e camicia.

Ebbene dimenticatevelo! Ora in avanti vi doccerete, vestirete, truccherete e ed uscirete di casa con tutti i vostri figli pronti e mangiati in meno di 15 minuti esatti.

Come farete? Nessuno lo sa, ma ci riuscirete.

Le canzoncine

Ci sarà un giorno in cui trovandovi in autobus o in ufficio vi ritroverete inconsapevolmente a canticchiare la sigla di un cartone animato che vostro figlio vi costringe a vedere ogni giorno. La gente intorno allora vi guarderà in modo molto strano e penserà che non siete affatto normali… (tranquille è tutto ok, siete solo mamme)

C’era una volta l’intimità...

Se prima eravate delle timidone e la privacy era per voi fondamentale, da madri tutto questo sparirà di colpo tanto da riuscire ad espletare le vostre funzioni organiche non solo con la porta del bagno aperta ma con lo stesso bagno occupato contemporaneamente da coniugi, compagni, figli, orsacchiotti di peluche, cani, gatti, amici immaginari e chi più ne ha più ne metta.

Attente ai Regali

Attenzione ai regali che chiedete per la vostra futura maternità, perché arriverà senza dubbio il momento in cui rimpiangerete di aver chiesto quel terribile, odioso, famigerato strumento di tortura che è il baby monitor.

“Lo odiooo!”

Invidia

Sappiate che invidierete con tutte la vostra forza quelle mamme che appariranno davanti a voi magre, eleganti e piene di energia anche dopo aver partorito.

Ma come fanno????? Comeee???! 

Ve lo dico io: hanno due baby sitter, il personal trainer, una tata e la cuoca.

Comunque le invidierete uguale.

Le dita

Una volta madri non toccherete mai più, con le vostre dita, il viso di un bambino che non sia vostro figlio.
Come perché??? Lo scoprirete presto.

Le commedie alla tv

Preparatevi a non vedere più la tv perché sarà ovviamente completamente sequestrata dai vostri figli. Non solo, una volta mamme non riuscirete più a vedere un film drammatico in cui è coinvolto vagamente un bambino.

“Giraaaaaaaaaaaa!”

Solo commedie semplici grazie.

Il Pediatra

Siate pronte infine ad avere un rapporto di dipendenza cronica dal vostro pediatra con il quale parlerete quasi ogni giorno per più volte al giorno per i tre anni consecutivi alla maternità. Natale, Ferragosto e Pasqua comprese.

Poi tornerete a vostro marito. Ma non sarà la stessa cosa...

Insomma non venite a dirmi che non ve lo avevo detto..

Per il resto, future mamme, è tutto in discesa...

O quasi.

Please follow and like us:

10 comments

  1. Manuela Cavasino 9 Novembre, 2016 at 14:12 Rispondi

    Avrei voluto raccontare..sia le gioie che i dolori..ho preferito parlare sempre delle gioie..e magari nel momento chiedessero di una precisa situazione raccontarne solo di come fossi riuscita a superla!!

  2. Ilaria Liut 9 Novembre, 2016 at 14:59 Rispondi

    Su invidia e canzoncine per ora concordo! Il resto… Boh in 15 mesi il pediatra mi ha vista solo per i controlli, tra le altre obbligatori. Sennò mi avrebbe vista solamente una volta. Quella del toccare il viso di un altro bimbo non la capisco, forse la capirò più avanti??? Su bagno e doccia faccio tutto come prima, abituata ad andare in bagno con la porta aperta sennò il gatto gratta la porta e doccia non sono mai stata una di quelle che sta ore. Ho rinunciato alli’dromassaggio, quello si. Fino alla nascita di mia figlia la doccia la usava solo mio marito, io sempre vasca! Quello forse mi manca un pò, ma quelle poche volte che me la poso concedere il pensiero è comunque fisso su mia figlia, quindi non riesco a stare tanto tempo. E il babymonitor??? Non lo odio, non ne ho motivo… È la salvezza di mia figlia perché sennò la sentirei solo una volta su mille.

  3. Francesca Frau 10 Novembre, 2016 at 09:07 Rispondi

    Un articolo molto triste… E chi se ne frega se sono un po piu grassa o se non posso piu guardare un programma in tv ( che poi non e vero xke mia figlia non sta 24 ore davanti alla tv) o se devo fare la doccia in 3 min invece che 10….quando la guardo guardo i suoi occhi e penso che e la gioia piu grande della mia vita e che ovviamente non ne potrei piu fare a meno…mai….

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.