Un uovo oggi, un bambino sano domani

alimentazione uovo bambino salute

Un vecchio adagio sostiene che sia meglio un uovo oggi che una gallina domani. Una recente ricerca dimostra effettivamente che l'uovo ha un ruolo fondamentale nella corretta alimentazione dei più piccoli.

L'uovo, un toccasana per lo sviluppo celebrale del bambino

Le nonne di un tempo lo avevano già capito quando per la merenda pomeridiana inseguivano i loro nipotini con una tazza piena di zabaione. Di certo non occorre fare come Rocky e ingurgitarne tre crude a colazione, ciò che conta è inserirle nella propria alimentazione e in modo particolare in quella dei più piccoli. Le uova, infatti, contribuiscono ad ottimizzare lo sviluppo celebrale dei bambini. È la rivista American Journal of Clinical Nutrition a dare la buona notizia a tutte le mamme del mondo, pubblicando lo studio della Brown School della Washington University di Saint Louis.

Secondo quanto emerge da questa ricerca i bambini a cui vengono, a partire dai sei mesi di età, somministrate le uova nella loro alimentazione, mostrano agli esami clinici ematici una presenza più alta di colina e di docosaesaenoico. Se la prima sostanza agisce come la vitamina B e il secondo è un acido ricco di Omega 3, entrambi hanno il merito di contribuire in modo sostanziale sullo sviluppo delle funzionalità celebrali.

I vantaggi di una frittata per la salute dei bimbi

Lo studio ha avuto luogo in Ecuador nel corso del 2015 e ha preso in esame 160 bambini tra i 6 e i 9 mesi di cui la metà sottoposta a regime alimentare arricchito dalle uova. I risultati sono stati pressoché sorprendenti. All'occhio di bue, strapazzato, alla coque oppure sodo: l'importante è introdurre l'uovo nella dieta dei bambini. I ricercatori americani che hanno firmato questa ricerca hanno inoltre aggiunto che questa dieta, oltre a sostenere lo sviluppo celebrale nei più piccoli apporta nutrienti in grado di farli diventare anche più alti. A portare a questa considerazione i ricercatori sono stati gli stessi dati rilevati: i casi di sviluppo ridotto nel gruppo a cui sono state integrate le uova erano inferiori del 47% rispetto al campione "eggs-free". Come spiega Lora Iannotti, autrice dello studio in oggetto, le uova sono davvero uno scrigno di proprietà benefiche per i bambini.

Please follow and like us:

78 comments

    • Kristina ModrovichCo 11 gennaio, 2018 at 13:24 Rispondi

      Un contadino di fiducia sa quali delle sue galline non stanno bene, lo dico perché la mia famiglia di origine è una famiglia di contadini e loro sanno come funzionano queste cose. Ma grazie per il tuo parere comunque

    • Kristina ModrovichCo 11 gennaio, 2018 at 13:32 Rispondi

      Basta assicurarsi delle uova allevate a terra e che almeno si possono muovere liberamente. Spesso vivono sotto luce artificiale per cui non sanno quando è giorno o notte e vivono chiude in gabbia. La mia pediatra sostiene sia meglio l’uovo del contadino soprattutto se è di fiducia o ancor più familiglia

      • Sabrina 12 gennaio, 2018 at 06:09

        A terra vuol dire centinaia di galline ammassate in stanzoni enormi, bersagliate di antibiotici per evitare che si ammalino (se se ne ammalasse una automaticamente contagerebbe in maniera pericolosa tutte le altre). Le uniche uova garantite sono quelle biologiche e, ancora di più, quelle delle proprie galline (o del contadino). Io a mia figlia solo uova delle mie gallinelle. So cosa mangiano e se sono ammalate me ne accorgo.

    • Catia Marchettini 11 gennaio, 2018 at 15:13 Rispondi

      Le uova prese dal contadino non sono il top.non hanno controlli e non sono certificate e di certo il contadino che ha 10 galline non è soggetto a regole che ha invece un’azienda più grande,biologica e con allevamento a terra.attenzione a queste cose.chiaramente,datelo sempre cotto ,l’uovo,così ci sono ancora meno rischi.

    • Kristina ModrovichCo 11 gennaio, 2018 at 15:18 Rispondi

      Intanto ho mangiato il mio uovo del contadino come faccio da quando sono nata. Adesso aspetto la digestione.
      Comunque sono d’accordo con Biancaluna Meo
      La mia situazione è diversa come già scritto poco fa. Il contadino di fiducia è la mia famiglia, ed un contadino vero, conosce meglio le sue galline di sua moglie 😉

    • Vichi Ser 11 gennaio, 2018 at 15:55 Rispondi

      Su quelle biologiche comprare non si scappa! Non possono dire che sono biologiche se le galline non vivono secondo il regolamento cee! Sulle altre stendo un velo pietoso! Su quello del contadino di fiducia approvo tutta la vita!

  1. Gabriella Fiorà 11 gennaio, 2018 at 16:01 Rispondi

    Tre figli che la mattina aspettano il padre che porta l uovo fresco delle nostre galline e mi dicono il menù ogni settimana cambio meno male che le mie gallinelle e le paperelle non deludono da febbraio pure latte di mucca e di pecorella !! Vediamo questa avventura se riesco a mungere

  2. Anna Mazzilli 12 gennaio, 2018 at 20:48 Rispondi

    Io mio figlio max 3 alls settimana, anche perché non dimentichiamo che i biscotti, le Brioche ed alcuni tipi di pasta contengono Uova!
    Penso che sia giusto variare la dieta e non eccedere con nulla,meglio di tutto un po’ 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.