Utero in affitto reato universale : la proposta del Ministro Lorenzin

maternità-surrogata-beatrice-lorenzin

In queste settimane, il dibattito su unioni civili, nuovi modelli di famiglia e stepchild adoption si è fatto sempre più infuocato: dalle aule del Parlamento alle piazze, sono diverse le posizioni emerse a riguardo e, comprensibilmente, in contrasto fra loro.

Da ultimo, anche il ministro della salute, Beatrice Lorenzin, ha voluto dire la sua in merito alle profonde novità sul diritto di famiglia che l'approvazione del ddl Cirinnà porterebbe con se'.

Nei giorni scorsi, il Ministro si è espresso in maniera molto critica sulla maternità surrogata: per il ministro Lorenzin, bisognerebbe approvare una norma che rendesse la pratica dell'utero in affitto un reato universale, con tanto di sanzione e conseguente divieto di adottabilità da parte del partner.

Chiara e senza mezzi termini, Beatrice Lorenzin ha affidato a un tweet il suo pensiero sulla maternità surrogata, ritenendo inefficace sanzionare solo a livello amministrativo l'utero in affitto. In particolare, la Lorenzin aveva chiesto che venisse stralciata la norma sulla stepchild adoption.

In questi giorni, la Lorenzin è tornata sul tema delle unioni civili e ha dichiarato che non ritiene più sufficiente stralciare la stepchild adoption, ma che occorre fare di più. E cioè agire sul testo normativo di modo che non si possa, infine, arrivare al punto che un'unione civile sia equiparata con un matrimonio, cosa che si pone in contrasto con la Costituzione.

Questa è l'ultima posizione sposata dalla Lorenzin che, senza troppi giri di parole, si è espressa sul bollente tema delle unioni civili nel corso dell'incontro con il Presidente della Repubblica Mattarella con i pazienti e il personale della Fondazione Santa Lucia; infine, il Ministro ha evidenziato che più che intervenire sulle leggi che disciplinano la famiglia, sarebbe più opportuno intervenire sulle leggi che regolano le adozioni, cercando di dare più opportunità a ragazzi e bambini senza una famiglia. 

6 comments

  1. Sara Tassara 25 febbraio, 2016 at 12:19 Rispondi

    Io avrei altre proposte di reati universali: la pedofilia, lo sfruttamento, la guerra, lasciare affogare dei disperati in mare, affamare bambini ai quattro angoli del mondo…potrei continuare ma mi fermo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.