YouTube Kids arriva in Italia: contenuti sicuri per i più piccoli

youtube-kids-arriva-in-italia-contenuti-sicuri-per-i-piu-piccoli

YouTube Kids è sbarcato in Italia. Dal 12 settembre 2018 anche nel nostro Paese si può scaricare l'app della piattaforma video più grande al mondo. Tutti i genitori possono installare sui propri dispositivi elettronici questa importante novità lanciata da YouTube per avere contenuti sicuri per i più piccoli. Target di riferimento? I bimbi fra i 2 e i 10 anni.

YouTube Kids: tanti cartoni e video per i bambini

Lontano da YouTube e dai suoi mille pericoli, YouTube Kids non è altro che un aggregatore di contenuti adatti a un pubblico compreso fra i 2 e i 10 anni.

L'app adatta ai più piccoli è nata nel 2015 in America e si è diffusa in questi anni in circa 40 paesi offrendo un totale di 70 miliardi di video.

L'approdo in Italia pare essere stato più problematico, ma come affermato da Gregory Dray, capo della divisione Kids: "Non volevamo che fosse una copia di quella americana, abbiamo lavorato molto affinché fosse una versione adatta al pubblico italiano". In quest'ottica sono stati stretti accordi con: Lego, Zecchino d'Oro, Rainbow ovvero i creatori di Winx, Maggie & Bianca e 44 gatti.

Cartoni, video musicali, ma anche contenuti educativi sono già a portata di click.

YouTube Kids: guida all'installazione e all'utilizzo

Scaricare l'app è semplicissimo sia sui dispositivi iOS che Android. Utilizzarla è ancora più facile. YouTube ha deciso di rendere i genitori veri e propri curatori di contenuti fornendo loro tutti gli strumenti per mettere in piedi un palinsesto adeguato ai propri figli.

Non serve un account e non c'è bisogno di mettere like o commentare attraverso i social, ma si può comunque impostare una password per l'accesso.

Ciascun genitore può così controllare ciò che fa il proprio figlio e cosa vede grazie all'app YouTube Kids e soprattutto può scegliere, frai i contenuti proposti, solo quelli da far vedere ai bambini.

Oltre a bloccare canali e video e a disabilitare la ricerca libera, infatti, si possono creare liste di contenuti specifici grazie alla modalità Parents Approved.

Altra funzione molto importante? Lo Screen Timer che permette di impostare un tempo ben preciso per la visione dei contenuti così da evitare di lasciare i bambini attaccati ad un cellulare o ad un tablet troppe ore.

Lascia un commento