I fattori che aumentano la possibilità di avere gemelli

fattori che aumentano la possibilità di avere gemelli

La possibilità di avere dei gemelli è influenzata da diversi fattori, che sono stati oggetto di numerosi studi da più parti. Tra le varie ipotesi, esistono alcuni aspetti ricorrenti, che sembrano avere un'influenza maggiore rispetto agli altri: si tratta della storia familiare, dello stile di vita, del numero di figli già avuti, dell’età della mamma, della provenienza e di eventuali trattamenti per la fertilità.

I fattori che influiscono sulla possibilità di avere gemelli

1. Storia familiare: quando di mezzo c'è la mamma

Per quanto riguarda la storia familiare, sicuramente è uno dei fattori che riveste maggiore importanza: tutto si riferisce alla mamma, perché qualora nella storia del papà siano presenti dei gemelli non fa alcuna differenza. Invece, le possibilità di avere gemelli crescono in modo significativo, qualora la mamma, o un suo diretto parente, abbia un gemello.

2. Stile di vita e regime alimentare

Alcuni studi dimostrano come anche lo stile di vita possa avere un’influenza sul tipo di parto: ad esempio, si evidenzia che le donne con una dieta povera di grassi, come ad esempio vegane o vegetariane, abbiano meno possibilità di partorire dei gemelli, rispetto a donne con una dieta ricca di latte e carne.

Le ipotesi al riguardo fanno pensare che la dieta influenzi i cambiamenti ormonali.

3. Numero di figli già avuti

Anche il numero di bambini già avuti può avere un suo peso: si tratta tuttavia di un semplice calcolo di probabilità, in quanto più figli si sono concepiti in passato, più si alza la possibilità di avere gemelli ad un certo punto. Altro elemento importante, sta nel fatto che le mamme che hanno già avuto diversi bimbi, sicuramente hanno un ottimo meccanismo di ovulazione.  

4. Età della mamma

Molto importante può rivelarsi l’età della mamma: le statistiche svelano che la possibilità di concepire gemelli in modo naturale è più alta nelle donne con un’età compresa tra i 30 e i 40 anni. Anche in questo caso, le ragioni principali sono legate essenzialmente ai cicli di ovulazione.

5. Provenienza e fertilità

Altro elemento da considerare è la provenienza: infatti, si stima che nell'Europa Occidentale si abbia un parto gemellare ogni 60 gravidanze, mentre la percentuale si abbassa di molto nel Sud Est Asiatico e,al contrario, si alza in Nigeria (dove si hanno parti gemellari ogni 20-30 gravidanze). Bisogna precisare che se una donna nigeriana non partorisce in Nigeria, comunque, le possibilità di avere gemelli si abbassano: molto dunque dipende dal clima e dalla dieta.

Ultimo fattore importante è quello relative ad eventuali trattamenti per la fertilità: in America, diversi studi hanno dimostrato che una volta iniziata questa tipologia di interventi, tra gli anni Settanta ed Ottanta, le possibilità di avere gemelli sono raddoppiate, come conseguenza di una maggiore attività di ovulazione nelle donne in cura.  

3 comments

Lascia un commento