Come affrontare le convulsioni febbrili nei bimbi

convulsioni-febbrili

Le convulsioni febbrili rappresentano un disturbo collegato ad un rapido aumento della temperatura, che possono generare delle crisi anche nei più piccoli. Non si tratta di eventi frequenti, ma possono accadere a qualsiasi bebè e devono pertanto essere riconosciute e trattate adeguatamente dai genitori.

Le convulsioni febbrili colpiscono circa il 3% dei bimbi sani, tra i 6 mesi e i 5 anni di vita.

Sintomi e campanelli d'allarme

Si tratta di crisi convulsive che sono generalmente associate alla febbre, sebbene è possibile che il piccolo sviluppi questo aumento di temperatura anche subito dopo la crisi. In genere, i sintomi più comuni riguardano scosse delle braccia e delle gambe, accompagnate talvolta da irrigidimento della muscolatura o da eccessivo rilassamento.

Altri segnali che possono portare a riconoscere le convulsioni febbrili sono lo sguardo fisso del piccolo oppure il fatto che stia ruotando gli occhi in modo anomalo. In alcuni casi si verifica anche la perdita di feci ed urine.

Solitamente, in seguito a questo tipo di crisi, si verifica una fase di sonnolenza. Sono fenomeni della durata media di solito inferiore ai 15 minuti e che si presentano come episodio isolato: possono tuttavia ripresentarsi, soprattutto se la prima crisi è comparsa durante il primo anno di vita.

Cosa fare in caso di convulsioni febbrili?

I genitori devono saper affrontare eventuali convulsioni febbrili senza lasciarsi prendere dal panico. Non bisogna dare al bambino né farmaci né liquidi da bere, nè forzarlo ad aprire la bocca.

Si consiglia sempre di allentare gli abiti stretti quanto possibile, in particolare intorno al collo, ponendo il bambino su un fianco per evitare che possa ingoiare saliva o vomito.

Non appena la crisi termina, è necessario chiamare subito il pediatra. E’ tuttavia importante non lasciare spazio all’agitazione, ricordano che le convulsioni febbrili, essendo di breve durata, non causano danni e non sono nemmeno responsabili di malattie più gravi, sebbene talvolta possano essere associate ad altri disturbi. Per questo motivo è necessario effettuare tutti gli approfondimenti del caso con il medico di fiducia.

31 comments

  1. Irene De Vita Toscano 9 dicembre, 2016 at 12:16 Rispondi

    Mio figlio le ha avute a 2 anni… 15minuti dove la mia vita si è fermata… Pensavo stesse per morire… Non è facile mantenere la calma, almeno la prima volta… Sono arrivate 2 ambulanze l hanno intubato e attaccato al defibrillatore, che x fortuna non hanno usato… Ma informatevi prima su cosa fare.. Non lo auguro a nessuno ma fate esattamente quello che è scritto qui non entrate nel panico come ho fatto io… Mio figlio OrA ha 4 anni e mezzo ha avuto la febbre anche a 40 ma mai più convulsioni…adesso però sono preparata, ho sempre le pipette dietro… Saprei cosa fare… Ma appena ha 37,5 il panico mi prende ancora

  2. Laura Scola 9 dicembre, 2016 at 12:23 Rispondi

    Mia figlia le ha avute la prima volta a un anno e mezzo e poi a due anni. La seconda volta si sono presentate prima della febbre. Ora ha tre anni e mezzo e nonostante abbia avuto anche febbre alta non sono più venute. È vero che bisogna mantenere la calma ma in quei momenti credo di aver perso qualche anno di vita…

  3. Sonia De Rosa 9 dicembre, 2016 at 14:49 Rispondi

    Mantenere la calma è dura nonostante avessi soccorso in passato un bimbo che le aveva avute ..mia figlia le ha avute prima volta a 14 mesi e a seguito un ricovero durato qualche gg , tu genitore vai nel panico più totale ..Dicono che possono tornare spero di no

  4. Sonia De Rosa 9 dicembre, 2016 at 14:49 Rispondi

    Mantenere la calma è dura nonostante avessi soccorso in passato un bimbo che le aveva avute ..mia figlia le ha avute prima volta a 14 mesi e a seguito un ricovero durato qualche gg , tu genitore vai nel panico più totale ..Dicono che possono tornare spero di no

  5. Dorotea Campione 9 dicembre, 2016 at 15:29 Rispondi

    Ci sononpadsata ol 3enne a tavola e la piccola di 20mesi febbre a 40 in bagno con me con le convulsioni ( senza tremore)e viola in viso. Ragazzi io.sononmorta e rinata.ho svvisato mio maritoncon messaggio audio what up. E onnviva voce con il 118 che nn ha mai risposto.dopo minuti da sola in bagno tra respirazione artificiale e madsaggio cardiaco …ho aperto la porta in casa con la bimba in braccio viola. E ho chiesto aiuto. S è ripresa qualche minuto piu tardi e l abbiamo portata d urgenza all ospedale in auto. Xke il 118 mi ha sempre.messa in attesa.

Lascia un commento