Allattamento e celiachia: facciamo chiarezza

Allattamento e celiachia è un binomio che genera parecchia confusione e parecchie discussioni. Bene, iniziamo subito col dire una verità assodata: le donne affette da celiachia possono allattare tranquillamente, anzi, faranno solo gli interessi del proprio bambino. Detto questo parliamo invece della celiachia nel neonato e del fatto che l'allattamento la prevenga.

Ecco, fino a poco tempo fa degli studi avevano dimostrato come i bambini allattati al seno sviluppassero meno frequentemente i disturbi legati alla malattia. Da poco però tali studi sembrano essere stati confutati da altri che invece dimostrerebbero come l'allattamento al seno non influisca assolutamente. Ora, posto che in medio stat virtus, forse uno studio condotto su 700 bambini non è esattamente esaustivo. L'articolo dove viene riportata questa notizia, inoltre, appare leggermente fazioso. Non tanto sulle notizie date, quanto sul fatto che non sembra sostenere l'allattamento naturale. Certo, se una donna per motivi di salute, siano essi di natura psicologica quanto fisica non allatta non deve di sicuro farsene una colpa al punto da ammalarsi.

Tuttavia non è nemmeno bene dire che si può non allattare serenamente tanto non sarebbe rilevante con la prevenzione della celiachia. Laddove questo fosse, nell'artico ci si dimentica di riferire quali e quanti siano i vantaggi dell'allattamento al seno, a prescindere dal fattore prevenzione celiachia. Epperò la celiachia è una malattia autoimmune, epperò allattare al seno aiuta il sistema immunitario del bambino a formarsi correttamente. Allora magari forse qualche collegamento c'è? Non si può dire con certezza né una cosa né l'altra, del resto per entrambi gli studi vengono sciorinati dati che per i profani sono più che credibili.

E allora? E allora prevale il buonsenso. Sebbene tali studi dimostrino anche che non importa a che età vengano introdotti alimenti con glutine, dire che possono essere introdotti tra il 4° e 6° mese stride con quanto raccomandato dall'OMS, cioè di allattare almeno fino al 6° mese. Allora, forse, (il dubbio è lecito) tale studio non è scevro da interessi altri? Come sempre a noi mamme l'ardua sentenza. In mancanza di dati certi, allattare al seno non è certo un errore.

Lascia un commento