Baby shower, è qui la festa?

Ancora una tradizione anglosassone, sdoganata dagli USA, ancora una festa che giunge da oltre oceano, ma in questo caso ben venga, perché a essere festeggiata è la futura mamma.

Si chiamano Baby shower e sono delle vere e proprie festicciole dove si celebra la mamma e si fanno tanti regalini, da cui appunto il nome, per il nascituro.

Ci si può organizzare tra amiche e parenti, oppure affidarsi a un'agenzia che organizzerà una perfetta festa senza trascurare nessun dettaglio. L'idea importata dagli USA non sembra malvagia, la mamma, per alcune ore, si sentirà al centro del mondo, supportata e ammirata, proprio come dovrebbe essere la regina della festa.

Il baby shower è il momento ideale per far sentire importante la futura mamma, dato che, inevitabilmente, dopo la nascita del bambino tutte le attenzioni si sposteranno sul nuovo nato. Alcune mamme hanno delle vere e proprie crisi dovute al sentirsi trascurate, messe da parte, quindi delle coccole fanno sempre bene. Ma è anche l'occasione giusta per offrire un pensiero per il piccolo. In questa circostanza si possono regalare soprattutto oggetti utili, body, tutine, accappatoi, set da bagno, insomma, ci si può sbizzarrire. Unica accortezza, magari prima di regalare saponi e detergenti vari, chiediamo alla futura mamma se ha una linea di prodotti che preferisce.

Ma quando è il momento giusto per organizzare il baby shower? Si perché c'è un tempo prestabilito per vari motivi. Solitamente il baby shower viene organizzato tra il 7° e l'8° mese. Questo perché la gravidanza, in linea generale, è già ben avviata, ma anche perché la donna, in tale periodo, dovrebbe entrare in maternità, quindi avrà più tempo da dedicare a sé stessa e  alla preparazione di quanto necessario per accogliere il nascituro, senza troppo stress.

Lascia un commento