I benefici dell'allattamento prolungato per mamma e figlio

benefici dell'allattamento prolungato

"Sarà un mammone", "Non si staccherà mai da te", "Non sarà mai indipendente".

Queste e altre perle vengono profuse alle mamme che non smettono di allattare entro i canonici sei mesi. Diversi pediatri consigliano di iniziare lo svezzamento a 4 mesi, se va bene a 5, perché si sa, il bambino non diventerà indipendente e prima si stacca dalla mamma meglio è. Eppure oggi sappiamo benissimo, l'OMS ce lo conferma, che nulla c'è di più fuorviante. Più e più volte è stato detto che l'allattamento deve durare quanto mamma e bambino desiderano, del resto non si vedono spesso diciottenni seduti in grembo alla mamma mentre prendono il seno! Insomma, se mamma e bambino gradiscono, l'allattamento può durare fino a due anni e oltre, come da linee guida OMS.

L'allattamento prolungato fa bene al bambino

A ribadire il concetto - per l'ennesima volta - è anche il primario di ginecologia e ostetricia del Cimino, asserendo che i benefici dell'allattamento prolungato si estendono alla percezione della famiglia, sui rapporti sociali del piccolo e sul suo benessere cognitivo, oltre a non interferire minimamente in modo negativo sull'autonomia del bambino e sul suo benessere psicologico. Ma non è tutto. Grandi vantaggi in termine di salute derivano anche alla mamma: più a lungo si allatta più si è protetti dal rischio di insorgenza di cancro alle ovaie e al seno.

Benefici dell'allattamento prolungato: dimostrati scientificamente

Non si tratta certo di una novità, queste cose erano già state rese note da diverse ricerche scientifiche, ma questa ulteriore testimonianza di un medico con lunga esperienza in materia dà un altro segnale dei tempi che devono cambiare.

La gente dovrebbe iniziare a perdere quel velo di imbarazzo e di inutile perbenismo quando vede una mamma che allatta un bambino grandicello, come se sulla sua schiena vi fosse una data di scadenza: dopo l'anno (e per molti è già un record) basta seno, basta latte di mamma e via di pane e prosciutto!

153 comments

    • Lorena Marchiori 31 marzo, 2017 at 08:09 Rispondi

      E comunque non diciamo cose non vere. Solo perché i figli crescono lo stesso non significa che il latte materno sia comparabile alla soluzione in formula. Gli anticorpi la soluzione in formula non li passa, aumenta notevolmente il rischio di ammalarsi di diabete nel futuro e spesso è indigeribile per i pupi

    • Tania Tavor 31 marzo, 2017 at 08:56 Rispondi

      Lorena Marchiori
      Ma tu rispetto per gli altri c’è l’hai o credi di essere unica in sto mondo? O se non facevi la lezione da esperta di nutrimento dei neonati non riuscivi a finire la giornata?

    • Lalla Khybyrtova 31 marzo, 2017 at 09:09 Rispondi

      Ma mica uno non deve allattare perché un capriccio o perché le tette si ammosciano? Li dove è non è stato possibile chi sei per giudicare.. una ragazza che conosco non ha allattato perché prendeva dei farmaci..e un altra perché era malata e non le era arrivato il latte… e ho anche un altra..addirittura..che le hanno dato subito dei farmaci per bloccare il latte…perché aveva i problemi sempre con la salute e non ha potuto allattare..I bambini ora sono tutti grandi e stanno davvero benissimo e godono di ottima salute… non c’è da insistere…non è possibile e basta.. e in questo caso per fortuna c’è latte in polvere… con quali crescono una meraviglia..

    • Lisa Isabel Grifoni 31 marzo, 2017 at 10:32 Rispondi

      Io ho una malformazione alla prolattina e non potrò mai produrre abbastanza latte per saziare i miei futuri figli. Ed è per colpa di certe madri stronze che molte di noi si sentono in colpa!!!!!!!!! Ma in colpa di che??? Mia figlia cresce benissimo lo stesso!!!!!!

    • Tania Tavor 31 marzo, 2017 at 10:51 Rispondi

      Ho visto una volta una mamma che era quasi andata in depressione perché non riusciva ad allattare (grazie alle stronze che sono convinti di essere più intelligenti di tutti) e pappa che diceva: sarà unico bimbo, perché non la voglio più vedere così distrutta….
      io allatto, ma ho passato una strada lunga e dolorosa per riuscire, però non mi ritengo più brava di quelli che ci danno il biberon, forse perché rischiavo di non allattare, forse perché non sono stata educata da stupidi, ci credo quando una dice che non ha latte in abbastanza e non ci credo quando dicono che non si era impegnata abbastanza. Anche se una non vuole allattare per il capriccio: ben venga! Amore non passa tramite la tetta!!!! Non è per niente vero che bimbi con biberon sono a rischio di diabete!!! ( conosco diabetici allattati al seno!).

    • Lavinia Culcasi 31 marzo, 2017 at 11:02 Rispondi

      Mio figlio mai avuto coliche,mai una febbre,neanche post vaccino.
      Non si può paragonare… madre natura è perfetta…
      Se poi le cause son state serie e valide,va bene. A malincuore bisogna somministrare l’artificiale 😢
      Comunque ci sono una marea di farmaci compatibili!

    • Tania Tavor 31 marzo, 2017 at 12:06 Rispondi

      Mio allattato al seno ha avuto le coliche e molto brutti…. dimmi adesso che mangiavo i cibi sbagliati… 😡😡😡😡
      Un altra esperta di nutrimento dei neonati!!!!

    • Tania Tavor 31 marzo, 2017 at 14:15 Rispondi

      Lisa, e anche psicologhe e conoscono meglio di noi i nostri bimbi😂😂😂😂😂😂. Grazie a loro, una grande percentuale di mamme non riescono ad allattare. Veramente. Io frequento un gruppo delle mamme che hanno dei bimbi di età di mio figlio ( abbiamo fatto corso preparato insieme), e ci sono le mamme che dicono: GRAZIE ALLA SUOCERA O AMICA E AI SUOI CONSIGLI DA ESPERTA STUPIDE IO NON RIUSCITA AD ALLATTARE!!!! Credimi che noi i nostri figli li amiamo più di come loro amano i loro perché non siamo egoiste!

    • Tania Tavor 31 marzo, 2017 at 14:57 Rispondi

      Secondo me, è la gente sfortunata che non ha dove sfogarsi e dimostrare di essere qualcuno. Provano, invece di insegnare ad altri la vita cercando di riempire il vuoto dentro di loro 😃

  1. Bianca Maria Fantone 30 marzo, 2017 at 22:56 Rispondi

    Ho allattato fino a 31 mesi. Mio figlio ha 33 mesi, è autonomo, mangia tutto e l’esperienza dell’allattamento è stata per noi dolcissima e unica. Ogni mamma sa quale è il momento giusto per interrompere l’allattamento e lo decide insieme al suo bambino, non a causa di commenti inopportuni di gente che non sa come passare il tempo 🙄

    • Marcella Mimmo Rizzo 31 marzo, 2017 at 11:30 Rispondi

      Io la prima l’ ho allattata fino ad un anno. Costretta dai miei suoceri perche’ vivevo con loro. L’ho tolto ma e’ stato un trauma per me e per lei. Il secondo fino a quasi 3 anni ha lasciato lui piano piano. E qla piccolina sono 8 mesi. Sinceramente non ho la stessa pazienza di prima. Ma non lo togliero’ di mia volonta’ . E’ un trauma 😢

    • Emma Guiducci 31 marzo, 2017 at 12:24 Rispondi

      Io ho allattato per 4 mesi…. poi basta,non giudico chi lo fa per molto tempo e non voglio essere giudicata. Tutte cerchiamo di fare il meglio per i nostri piccoli….. solo una cosa,perché dire 30mesi? Sono 2anni e mezzo….volevo solo sottolineare questa cosa!

  2. Elisa Dal Sasso 30 marzo, 2017 at 23:22 Rispondi

    17 mesi e se fosse stato per me avrei continuato anche oltre i 2 anni ma lei era pronta e dopo 5 giorni di stop perchè aveva preso la sromatite e non ciucciava più …non ha più voluto saperne di tetta😦 Mi dispiace ancora a pensarci e sono passati 3mesi … allattare è meraviglioso se fatto con felicità e benessere

  3. Alessandra Tuccinardi 30 marzo, 2017 at 23:34 Rispondi

    Ma xke si creano sempre tante discussioni qnd si tocca largomento allattamento??? Io ho due figlie, la prima allattata in modo esclusivo fino a 22mesi ed ora ne ha 3di anni. La seconda sono work in progress xke ha solo 6mesi. Mi.piace allattare non mi stressa e crecono una bomba! Ma se.x.un qualsiasi X motivonn avessi potuto né voluto allattare avrei dato biberon e amen! Nn capisco. Il.problema in entrambi i casi! Nn importa da.dove.provenga illatte,l’importante è nutrirli con amore!

  4. Sabrina Santoro 31 marzo, 2017 at 07:30 Rispondi

    Ho 3 casi di donne che hanno scoperto tumore al seno durante l’allattamento! Comunque si allattare è bellissimo e non può far che bene, ma chi è geneticamente destinato ad ammalarsi, lo farà !

  5. Raffælła Ði Røsa 31 marzo, 2017 at 09:34 Rispondi

    Per la prima ipotesi va bene, ma per la seconda il mio senologo afferma: per il seno allattare a lungo è tutt’altro che benefico, i dotti sono più soggetti a infiammazioni e fanno fatica a richiudersi, dando più possibilità a cisti (o ad altro )di insediarsi!! Ho chiesto quindi come mai si dice tanto che invece l’allattamento aiuti proprio a prevenire questo, mi ha risposto che é una ipotesi del passato, ora vige la teoria opposta!😨 😐

  6. Mihaela Teleptean 31 marzo, 2017 at 09:54 Rispondi

    Sono assolutamente pro allattamento ma penso che sia fondamentale la serenità e il benessere di mamma e bambino.. laddove l’allattamento dovesse risultare troppo problematico creando disagio e stress a entrambi penso che sia meglio ricorrere al latte artificiale.. una mamma stanca sia fisicamente che psicologicamente non riuscirà a dare la serenità e l’equilibrio al proprio bambino.. siamo mamme ma prima di tutto siamo esseri umani!!

  7. Manuela Campolo 31 marzo, 2017 at 10:23 Rispondi

    Mio figlio ha 26 mesi e allatta al seno ,la notte tiene il ritmo di ogni 2 ore e sacrificate per me che ho altri 2 figli da badare ma è un sacrificio che faccio volentieri. Un neurologo pediatrico mi ha detto una volta che il latte del secondo e del terzo anno è un concentrato di anticorpi e di non credere a quelle persone che dicono che è acqua .Fa bene al mio bambino e anche a me

  8. Emilia De Gregorio 31 marzo, 2017 at 11:41 Rispondi

    Ho allattato tutti e 4 i miei figli e ogni volta è stata una esperienza ricca di emozioni (ma anche qualche stress ) … Adoravo scrutare i loro occhietti osservando lineamenti del volto che in ogni occasione erano uno spunto di gioia… Ma ammetto di aver desiderato anche l allattamento artificiale quando troppo stanca … Ma consiglio a tutte di provare e fare del proprio meglio per allattare per le innumerevoli proprietà nutritive e benefiche che contiene grazie a Dio!

  9. Elvira Giovanna Acquaviva 31 marzo, 2017 at 12:13 Rispondi

    Io ho allattato 8 mesi entrambi.
    Scusate….felice delle vostre esperienze. ..ma allattare così tanto tempo….si creano problemi educativi soprattutto se nel frattempo arriva umn altro bebè. …il latte poi cmq non ha le stesse caratteristiche nutritive…subentra l’impossibilità di proporre la tetta se il bimbo frequenta il nido dove vigono regole per creare sitonomia….e invece lui/lei rischia di incorrere nel senso di abbandono….senza la tetta….
    La mia peciatra mi disse 8 9 mesi è il tempo giusto….poi badta perche natura vuole cosi….se c’è latte è poco nutritivo e se arriva altro bimbo non deve dividere le tette con lui ma avere le stesse condizioni…potrebbe diventare troppo geloso dato che gia lo sarà perché vedrà fratellino.
    Capisco che la tetta è comoda….e le pappe da preparare no…..
    Scusate….ognuno dice la sua….io ho detto la mia..

  10. Giovanna Lo Feudo 31 marzo, 2017 at 20:46 Rispondi

    Sono d’accordo con il promuovere la allattamento prolungato ma penso che bisognerebbe anche parlare delle difficoltà che ci potrebbero essere nello smettere…. Per scelta, stanchezza, lavoro e qualsiasi altro motivo prima o dopo bisogna smettere… Io ho un bimbo di 19mesi che ancora allatto… Vorrei smettere ma non è facile.. i saluti dicono basta volerlo ma la mia esperienza mi ha insegnato che la volontà non basta!! Purtroppo non è facile … Non sapevo che più il bimbo è grande più è difficile… Alle mamme che mi chiedono dico che l allattamento è un legame e un’esperienza unica che rifarei ma in maniera più cosciente…Penso che vi sono molte altre coccole da condividere con il proprio bambino

    • Sara Saretto 31 marzo, 2017 at 23:55 Rispondi

      sono d’accordo con te Giovanna… esperienza bellissima, tanto faticosa all’inizio quando per smettere (sono riuscita a 15 mesi) anche perché tanti si offrono per aiutarti ad iniziare ma per toglierla ti devi arrangiare… dicono che deve arrivare il momento per mamma e bambino, ma per me era il momento da un po’, per mia figlia no ed ero stanca…fortunatamente si è dimenticata in pochi giorni ma io mi sono sentita molto in colpa nell’averle tolto l’ultima e unica tetta prima della nanna… ma si lascia coccolare anche col biberon! ❤

  11. Stef 31 marzo, 2017 at 23:24 Rispondi

    3 anni e 1/2 e allatto ancora un bambino che dimostra chiaramente la sua autonomia. Ricevo le critiche più grandi da una mia carissima amica….che ha fatto prendere a sua figlia (per comodità) il biberon fino a oltre 5 anni. Ditemi: dov’è l’anomalia?

Lascia un commento