Bimbi a letto presto? Prepariamo la cena giusta

Siamo ciò che mangiamo. Nulla, in questo caso, è più vero di questo antico detto popolare. E’ appurato, infatti, che il cibo abbia ripercussioni dirette sul nostro organismo, sia in termini di metabolismo, che di benessere psico-fisico.

In particolare, stando a quanto stabilito dai pediatri riuniti a Napoli per il primo Forum internazionale dell'infanzia e dell'adolescenza nel settembre 2014, ci sono alcuni cibi che, grazie a un particolare amminoacido, infondono una sensazione di tranquillità e conciliano il sonno. Quindi, se i vostri bambini alla sera fanno fatica ad addormentarsi, fate attenzione a quello che date loro da mangiare.

I cibi che più di tutti conciliano il sonno sono: latte, yogurt, riso, orzo e legumi. In essi, infatti è presente il triptofano, amminoacido che agisce sui meccanismi metabolici e fisici, infondendo tranquillità e rilassamento. Altri alimenti “rilassanti” sono: zucchine, banane, carote, prugne e spinaci, meglio se uniti ad altri cibi quali pollo e patate. Essendo ricchi di potassio, un sale minerale che regolarizza il battito cardiaco, zuccheri e vitamina B6, aiutano a ridurre il senso di eccitamento e di agitazione, trasmettendo calma e benessere.

E, invece, qual è il menù da evitare per la cena della sera? Soprattutto carne rossa e pesce, alimenti ricchi di proteine eccitanti, che sarebbe preferibile mangiare a pranzo. A questi si aggiungono: broccoli, cime di rapa e i prodotti a base di cioccolato. Essendo ricchi di tiramina, una sostanza che può dare irrequietezza, rendono più difficile il momento della nanna.

Lascia un commento