Ingoia una pila e vomita liquido nero: bimbo salvo per miracolo

bimbo ingoia una pila

Ingoia una pila e subito dopo il bimbo vomita del liquido nero: il terribile episodio si è verificato nel West Sussex, e solo per miracolo non si è trasformato in tragedia. I genitori Chrissy e Elliot, quando hanno assistito a questa terrificante scena, hanno immediatamente portato il piccolo Ollie di appena un anno in ospedale. I dottori, sospettando qualche forma di asma o di bronchite, gli avevano somministrato degli antibiotici che però non avevano avuto effetto.

Ollie ingoia una pila ma la mamma se ne accorge tardi

Solo quando la mamma del piccolo ha avuto la necessità di pesarsi si è accorta che nella bilancia mancava una pila a bottone, e in quel momento ha capito ciò che era realmente accaduto: il piccolo Ollie l'aveva ingerita. Dopo la corsa in ospedale il piccolo è stato immediatamente sottoposto ad un intervento chirurgico, e nonostante le difficoltà dovrebbe sopravvivere e tornare ad una vita normale.

Il grido d'allarme dei genitori

Lo scorso aprile si verificò un caso simile, quando a Birmingham una bambina inghiottì la pila del telecomando delle chiavi dell'auto. Entrambe le mamme hanno deciso di diffondere la notizia, affinché i genitori monitorino costantemente i figli e le aziende producano oggetti più sicuri.

La forma a bottone della pila infatti può trarre in inganno i nostri bimbi, che possono scambiarla per una caramella.

22 comments

    • Nicole Picciau 28 luglio, 2017 at 11:20 Rispondi

      Ciao mamme.it Ho letto L articolo … io toglievo la pila dalla bilancia ogni mattina perché grazie alla mia ansia stavo sempre attenta a togliere da tutta la casa qualunque cosa potesse entrare in bocca al mio piccolo… dovrebbe esserci più informazione …alla prima visita il pediatra dovrebbe essere meno frettoloso e magari parlare anche di queste cose che un neogenitore non può sapere

  1. Lucia Panarelli 28 luglio, 2017 at 07:59 Rispondi

    Siete bravi tt a parlare.. Che ci faceva in giro la pila?.. La mamma dov’era?… Se hai dei figli dovresti sapere che basta un attimo!!!… Se non ne hai non puoi capire quindi non commentare!

  2. Valentina Recca 28 luglio, 2017 at 09:33 Rispondi

    I miei figli le pile le tolgono anche dal telecomando… Sto sempre attenta anche perkè le pile sn dappertutto anche nei giochi e quanfo sn in camera li controllo di continuo…ne ho il terrore!😣

    • Manuela Guercio Moretti 28 luglio, 2017 at 11:54 Rispondi

      Nicole Picciau certo, carina questa regola. Quindi quando hai un figlio affitti una stanza completamente vuota dove crescerlo, perché in una casa normale, non potrai mai avere tutto in sicurezza e tenere solo giochi con le viti (che mia figlia di 18 mesi è riuscita a svitare con le dita non chiedermi come)… è tutto un pericolo in casa, son cose che possono accadere, non puoi prevedere tutto e vivere/far vivere nell’ansia costante, purtroppo.

    • Elma Fonza 28 luglio, 2017 at 14:52 Rispondi

      Gloria Cristian KE Casarini è vero. Può essere davvero qualunque oggetto, anche il più banale . Un bimbo di una mia amica ha staccato un pezzetto di battiscopa e lo ha mangiato. Cosa dovrebbe aver fatto? Intanto è imprevedibile e dopo o lo tieni in una capsula di vetro o qualunque cosa , anche la più impensabile , può attirare la sua attenzione …

  3. Gloria Cristian KE Casarini 28 luglio, 2017 at 12:14 Rispondi

    Ma da ma non rompete i coglioni perfettini di sta m****a..Può capitare a tutti, e se la pila non è a portata di mano comunque arrampicandosi salendo di una sedia ecc riescono a prendere anche quello che non dovrebbero o che noi pensiamo che possa essere un posto sicuro..Ma con i bambini di sicuro non c’è prorpio nulla!!

  4. Sara Raffaeli 28 luglio, 2017 at 13:27 Rispondi

    Io me so rotta di quelle “la mamma dov’ era?? ” in Perù.. Chissà dove era?! Magari a fare il sugo o a tirarsi su le mutande dopo aver fatto pipì! E non cominciamo con io me li porto anche al bagno! Si anche io.. Ma le porte le apre qui di esce! E no non tengo la chiave sennò si potrebbe chiudere dentro mentre non lo guardo perché purtroppo devo cucinare o pulire o soffiarmi il naso! Siamo mamme si.. E siamo sempre lì dove siete voi.. Dietro i nostri bambini! Ma guardarli h24 è impossibile per tutte quindi solo perché mi è andata sempre bene fino ad ora non mi permetto di giudicare.. E non dovreste farlo neanche voi.. Perché una volta so chiamavano disgrazie.. Adesso “la mamma dove era?! “

Lascia un commento