In coma dopo il parto per colpa dell'anestesista

in-coma-dopo-parto

Alcuni episodi di cronaca sembrano usciti dalla penna di scrittori dalla mente contorta e dalla fantasia assai feconda e nulla sembrano avere a che fare con la realtà. È il caso dell’oncologa calabrese Caterina Viscomi, finita in coma subito dopo un parto cesareo.

Il fatto è avvenuto presso l’ospedale “Pugliese” di Catanzaro la notte del 6 maggio del 2014: la partoriente ha subito gravi danni a livello neurologico a causa di una significativa carenza di ossigeno, di cui nessun operatore sanitario si era accorto.

"Tutta colpa dell’anestesista"

Ma come si è potuta verificare una simile circostanza, considerato che oggi le apparecchiature sono in grado di segnalare qualsiasi tipo di anomalia? È presto detto: la colpa è stata dell'anestetista Loredana Mazzei, che ha chiesto di azzerare il volume della strumento medico deputato a misurare la saturazione dell’ossigeno nel sangue, in quanto non ne sopportava il rumore.

Pare che la donna già in passato si fosse fatta notare a causa di comportamenti alquanto stravaganti e ispirati a forme di misticismo esasperato.

Nel frattempo la dottoressa Mazzei è morta, ma il marito della partoriente continua a chiedere che sia fatta giustizia. 

35 comments

  1. Danila Anca 11 aprile, 2016 at 22:26 Rispondi

    Poverina l anestesista ma andasse a curarsi quella e malata non dovrebbe fare questo mestiere ..il marito deve andare fino in fondo deve essere punita altrimenti domani può succedere a chiunque ..

    • Ilaria Amato 12 aprile, 2016 at 09:32 Rispondi

      ragazze buongiorno. Purtroppo la scelta del tipo di anestesia dipende dalla bravura del l’anestesista. io ho fatto un cesareo programmato e non d’urgenza ma la mia anestesista, presuntuosa ed inesperta, dopo 20 minuti di tentativi e la mia schiena blu, non essendo riuscita mi ha fatto stendere e mi ha fatto la totale. si è giustificata dicendo che io sono troppo grassa e non riusciva ad arrivare con l’ago al punto necessario. il peso al momento del parto era 92 kg su 1.67 di altezza. grazie alla sua inesperienza non ho visto nascere X il suo capriccio il mio bambino, non l’ho sentito piangere X la prima volta. e mi è andata bene! in sala operatoria siamo solo pezzi di carne alla mercé di medici e anestesisti.

    • Sara Moroni 12 aprile, 2016 at 14:01 Rispondi

      Ilaria Amato io pesavo come te e mi hanno fatto la spinale non avevo solo l ‘anestesista brava ma tutto lo staff di sala operatoria eccezionali e anche molto simpatiche tant’è che mentre il ginecologo tagliava io essendo lucida chiacchieravo con loro di viaggi …hai ragione hai beccato una grandissima incapace che ti ha rovinato il momento più bello della vita …e quando non sanno a chi dare la colpa tirano in ballo il peso

Lascia un commento