I consigli degli esperti che aiutano il sonno dei bambini

sonno dei bambini

"A scuola di salute", la rivista dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, aiuta le mamme con i consigli degli esperti. Dopo i tip su quando togliere ciuccio, pannolino, passeggino, ecco i consigli su come aiutare i bambini a dormire.

Come sempre, ti invito, mamma, a riflettere sul fatto che questi sono solo consigli e come tali vanno presi. Se usi metodi diversi, o non te la senti di mettere in pratica quanto segue, semplicemente, non farlo.

Il sonno dei bambini e il ritmo sonno-veglia

I neonati, quando nascono, non sanno cosa sia il ritmo sonno-veglia, ma vanno abituati gradualmente: a guidarli sono i bisogni primari e non l’alternanza del giorno e della notte. Il bambino comincia a prendere i ritmi giusti dopo i 4 mesi.

Il sonno è un bisogno vitale e riveste grande importanza per la salute. Il dormire bene e il corretto ritmo nell’alternarsi con la veglia esprimono benessere fisico e psicologico. Nel bambino, fin dai primi giorni di vita è una delle funzioni primarie che, oltre a soddisfare un bisogno dell’organismo, si inserisce nella complessa relazione-interazione con le figure di riferimento e assume il significato di adattamento alla propria crescita e al proprio ambiente.

Errori da evitare per non compromettere il sonno dei bambini

  • Mettere a letto il bambino già addormentato: è meglio addormentare il bimbo nella sua stanza, nel suo lettino.
  • Rendere l’ambiente adatto al sonno: tranquillità, silenzio e poca illuminazione.
  • Evitare giochi stimolanti e tv o tablet, preferire la lettura di un libro.
  • Non tenere troppo alta la temperatura, soprattutto d’inverno. La temperatura ideale è intorno ai 20°.

Infine, gli esperti (ma credo sia opinione di qualsiasi mamma) consigliano di  creare un rituale prima della nanna. Ad esempio: bagnetto, cena, libro, nanna.

Se il bambino piange va rassicurato, prima a distanza, ma se non è sufficiente anche con il contatto che però non deve essere eccessivo, basta un piccolo massaggio

A te la parola, o la prova del nove.

Sotto anche l'infografica realizzata dal magazine "A scuola di salute".

sonno bambini

1 comment

Lascia un commento