Dolci di Carnevale: prepariamo le chiacchiere

Croccanti e friabili, cosparse di impalpabile zucchero a velo: non è davvero Carnevale senza le chiacchiere.

Seppur con nomi diversi (ad esempio, "bugie" in Piemonte, "frappe" in Emilia), questo dolce appartiene alla tradizione culinaria di molte regioni italiane e mette subito allegria, con la sua forma allungata che richiama quella delle stelle filanti, o romboidale, simile ai ritagli colorati del vestito di Arlecchino. 

Se volete far assaggiare le chiacchiere ai vostri bambini, ricordate che nell'impasto è presente del vino o del liquore, anche se le quantità sono davvero minime

E ora mettiamoci all'opera.

 

Ecco gli ingredienti di cui abbiamo bisogno:

-   450 gr di farina

-   50 gr di burro 

-   60 gr di zucchero semolato 

-   2 uova

-   1 bustina di vanillina 

-   1 pizzico di sale 

-   1-2 cucchiai di vino bianco (in alternativa, potete usare il liquore che preferite) 

-   scorza di limone grattugiata

-   zucchero a velo per guarnire

-   olio di semi per friggere

 

Preparazione

Setacciate la farina e disponetela a fontana, aggiungendo al centro gli altri ingredienti: burro (che sia ammorbidito), zucchero semolato, uova, vanillina, un pizzico di sale, scorza di limone e vino bianco. Impastate il tutto fino a ottenere un impasto compatto ed elastico, che lascerete riposare per circa 30 minuti. Stendete poi la sfoglia in maniera che sia abbastanza sottile e tagliatela: potete usare una rondella dentata oppure, se non l'avete, con un semplice coltello ricavate dei rombi, dei triangoli o delle strisce allungate. 

Non resta ora che friggere le nostre chiacchiere: attenzione, l'olio dev'essere caldo ma non bollente, altrimenti la pasta si brucerà senza dorarsi uniformemente. Una volta cotte, adagiate le chiacchiere su carta assorbente per togliere l'eccesso di olio, lasciatele raffreddare e cospargetele di zucchero a velo. 

 

Buon Carnevale! 

 

 

 

 

 

 

1 comment

Lascia un commento