Giocare all'aria aperta fa bene ai bambini

Trascorrere del tempo all'aria aperta è fondamentale per lo sviluppo dei bambini, tuttavia da uno studio è emerso che al giorno d'oggi i detenuti passano più tempo all'aperto dei bimbi.

Si tratta senz'altro di un dato allarmante poiché stare troppo tempo in casa o comunque in un luogo chiuso potrebbe causare dei problemi più o meno gravi per la crescita del bambino. È quindi necessario, per il benessere delle propria prole, fare in modo che la vita all'aria aperta sia una costante e non un evento sporadico.

Aria aperta: fondamentale per diventare grandi

La crescita del bambino è scandita da vari fasi e necessità, tra quali quella del movimento assume un ruolo di primo piano. I bambini infatti hanno bisogno di muoversi per crescere bene e in salute e solitamente lo fanno attraverso il gioco. Quest'ultimo infatti aiuta a far apprendere agli esseri umani tutti i movimenti necessari in maniera graduale e anche divertente. Il gioco inoltre costituisce l'attività principale svolta dai più piccoli e deve essere fatto in particolare all'aria aperta.

Un bambino infatti può sia giocare in solitudine che in compagnia. In quest'ultimo caso è importante che il bimbo abbia a che fare con dei coetanei in modo tale da sviluppare le relazioni personali e a modulare l'empatia.

Giocare all'aria aperta: tutti i benefici per i bambini

Giocando all'aria aperta i bambini imparano a connettersi con il mondo naturale e con l'ambiente circostante. Oltre a trasmettere buon umore, la natura costituisce anche un grande stimolo per i più piccoli che imparano cose nuove e sviluppano la curiosità e la creatività.

Per tale motivo il gioco rappresenta un elemento fondamentale che non deve essere assolutamente trascurato. Nelle società odierne spesso si registrano casi di diminuzione del gioco nei bambini, soprattutto quando i genitori non possono controllarli. In questi casi è stato sensibile l'aumento di ansia, tristezza, depressione, narcisismo perché i bambini senza il gioco (soprattutto se rischioso) non imparano a fare i conti con la paura.

Bisogna quindi stare molto attenti e lasciare che i bimbi giochino all'aria aperta come meglio credono, perché il rischio che possano incappare in disturbi psicologici come ad esempio a depressione è decisamente molto alto.

Naturalmente non bisogna forzare i propri figli a cimentarsi in rischi più grandi di loro o che non si sentono di affrontare in quanto ogni bambino reagisce a suo modo. Pertanto sta ai genitori lasciar gestire al piccolo le proprie scelte senza intromettersi.