I giochi di una volta: facciamoli oggi con i figli!

Ogni volta che arriva il momento di mettere a posto i giochi dei miei figli, mi prende lo sconforto. Sono solo due, e non vanno nemmeno alle elementari, eppure casa nostra potrebbe far concorrenza ad Amazon. Giochi di ogni genere escono fuori da sotto il letto, dalla cassapanca, dalle scatole comprate ad hoc. Eppure quando io ero piccola avevo due Barbie e una scatola di costruzioni, tanti colori e poco altro: e mi sono sempre divertita da matti.

Così ho iniziato a pensare ai giochi di una volta che facevo con i miei fratelli: ed ecco allora alcuni vecchi giochi che piaceranno senza dubbio ai vostri piccoli!

Nascondino 

Quale bimbo non adora l’emozione del nascondersi e sgattaiolare via di nascosto fino alla tana! Può essere il modo anche per fare esercitare i più grandicelli a contare…fatelo per 5 minuti tornati dal lavoro e la vostra serata cambierà colore!

Un due tre stella 

Chi non lo conosce? Si mettono i bambini in linea ad una certa distanza e uno di loro viene messo davanti al muro che devono raggiungere. Chi sarà il primo?

Le pulci 

Ci avete mai giocato? Prendete dei tappi grandi, come quelli delle marmellate o dei sottaceti e scrivete dentro di essi un numero. Ora prendete dei bottoni e cercate di farli saltare nei tappi, come se fossero delle pulci…vince chi fa il maggior numero di punti!

Strega comanda color

E qui parte la battaglia a chi riesce a proporre il colore più difficile da trovare!

Indovina?

Basta pensare un animale, un fiore, un cartone animato e poi farlo indovinare agli altri.

Ma ce ne sono ancora davvero tanti! Uno in particolare però era il mio preferito. Come sorella maggiore, toccava sempre a me mettere a posto la stanza dei giochi, compresi quelli di mio fratello e sorella. E così un giorno mi sono inventata di giocare all’Arca di Noè. Stava per arrivare il Diluvio e loro dovevano caricare tutti i giochi nelle scatole per salvarli: io controllavo che lo facessero bene.

L’ho sperimentato coi miei figli e funziona ancora: che belli i giochi di una volta!

1 comment

  1. Francesca Patruno 15 gennaio, 2016 at 17:16 Rispondi

    È vero, anch’io ne ho due in età prescolare,casa sommersa da giochi,ma sempre tempo x fare i giochi di una volta: “regina reginella quanti passi devo fare per arrivare al tuo castello…”, ” le belle statuine d’ oro e d’argento che vale cinquecento….” ,l’intramontabile nascondino,anche nell’armadio …uno due tre stella…giro giro tondo….o Maria Giulia da dove sei venuta…chi più ne ha ,più ne metta ;-)

Lascia un commento