Guida al kit di primo soccorso per bambini da tenere in casa

Un kit di primo soccorso per bambini da tenere in casa è assolutamente indispensabile. Soprattutto se i piccoli hanno iniziato a camminare, o hanno già qualche anno, la possibilità che si facciano male cresce in maniera esponenziale.

Ovviamente non vogliamo spaventarvi o rendervi ansiose, ma solo preparate a intervenire in caso di necessità.

Fate attenzione poi a controllare periodicamente le medicine che avete a disposizione, per evitare di ritrovarsi con un medicinale indispensabile e purtroppo scaduto. Ecco allora di cosa non deve mancare nel kit di primo soccorso per bambini.

Il libretto sanitario pediatrico del bambino

Anche se non è una medicina in senso stretto, è fondamentale averlo a portata di mano, soprattutto se dovete parlare con un medico che non è il pediatra del bambino. Deve essere sempre aggiornato e contenere queste informazioni:

  1. Patologie della famiglia e malattie croniche.
  2. Scheda neonatologica, con il tipo di parto, le misure alla nascita, eventuali problematiche.
  3. Calendario delle vaccinazioni.
  4. Visite mediche effettuate dal bambino, controlli specialistici, ricoveri e osservazioni del Pronto Soccorso.

kit-di-primo-soccorso-libretto-sanitario

Cura del bambino e cura del neonato ammalati

Ovviamente se avete dei dubbi va sempre contattato il pediatra, ma ci sono cose che proprio non possono mancare nel vostro kit di pronto soccorso per bambini.

Termometro

Ce ne sono di vari tipi in commercio, controllate periodicamente che sia sempre funzionante.

kit-di-primo-soccorso-termometro

Antipiretico

Anche se la febbre è un sintomo, e non una malattia, dovete riuscire a tenerla sotto controllo. Somministrate quello suggerito da pediatra e occhio ai chili.

Aspiratore nasale e soluzione fisiologica

Quando sono malati i bambini hanno spesso il naso chiuso, che rende la vita ancora più complessa. Fate le pulizie, ma con attenzione.

Lo stick per la misurazione dell’acetone

Se il bimbo ha un virus intestinale, potrebbe rischiare l’acetone. Con lo stick basta una goccia di pipì per sapere subito a che punto è.

kit-di-primo-soccorso-acetone

Cura del bambino in caso di ferite e contusioni

Può accadere di tutto con un bambino piccolo, o anche con uno più grandicello. Magari una caduta dalla bici e un ginocchio sbucciato, la spina di una pianta grassa tenuta in casa, il graffio di un gatto. Ovviamente la prima cosa a fare è verificare la gravità della cosa, e se potete intervenire direttamente, ecco cosa non deve mai  mancare.

  • Guanti monouso per la medicazione.
  • Garze sterili per coprire ferite e sbucciature
  • Forbici per tagliare bende e cerotti.
  • Cotone idrofilo per medicare.
  • Cerotti di diverse dimensioni.
  • Bottiglia con acqua ossigenata per ripulire la ferita.
  • Pinzette. Il bimbo potrebbe avere una spina infilata da qualche parte o una scheggia di legno: con le pinzette potete estrarla senza problemi.
  • Ghiaccio  da tenere sempre pronto in congelatore.
  • Antistaminico per le reazioni allergiche.

kit-di-primo-soccorso

Cura del bambino in caso di scottature

Qui entriamo in un campo più complesso. Se il bambino ha subito un’ustione estesa, usate acqua e ghiaccio ma portatelo immediatamente all'ospedale. 

Se invece si tratta di una piccola cosa, prima raffreddate la parte, poi provvedete a medicarlo con le garze che già dovreste avere nel kit. Evitate però i cerotti.

kit-di-primo-soccorso-crema

Prevenzione

Prevenire l’incidente di un bambino, in casa o fuori, a volte significa cercare di prevedere il futuro. I bambini sono spesso imprevedibili, e noi non abbiamo venti occhi. Ma ci sono delle cose che invece possiamo fare. Eccone alcune.

  1. Non lasciare coltelli, forbici e oggetti taglienti alla loro altezza.
  2. Mettere medicine e detersivi dove non possono arrivare.
  3. Avere mobili saldamente fissati ai muri, che non possono rovesciarsi addosso.
  4. Mentre cucinate, se friggete o c’è una pentola di acqua bollente, allontanateli.

kit-di-primo-soccorso-prevenzione

  1. Se mangiano sul seggiolone, evitate di lasciarli soli e non legati.
  2. Se mettete un neonato sul fasciatoio o sul letto per cambiarlo, assicuratevi che non possa rotolare giù.
  3. Se va in bici o coi pattini, mettete il caschetto.

Insomma, le raccomandazioni possono essere infinite: la migliore di tutti, è usare il buon senso.

Lascia un commento