Consigli per gestire al meglio il latte materno

importanza-del-latte-materno

Il latte materno è fondamentale per il neonato: tutte le mamme sono in grado di garantire il giusto numero di poppate al proprio piccolo, prestando la dovuta attenzione ad alcuni accorgimenti necessari ad assicurare la produzione di latte adeguata alle necessità del bebè.

Innanzitutto bisogna ricordare che aumentare il numero di poppate giornaliere è un metodo efficace per mantenere alta la produzione di latte: al contrario di quanto si possa facilmente pensare, il latte non si consuma, ma ogni volta che il bambino si nutre attraverso il seno materno, vengono stimolati nella madre i due ormoni della prolattina e dell’ossitocina, che garantiscono una maggiore produzione di latte.

Soprattutto nei primi mesi di vita, è bene assecondare il neonato e lasciarlo attaccato al seno per tutto il tempo che desidera e ogni volta che lo richiede: il corpo della mamma è infatti in grado di adeguarsi perfettamente alle richieste del suo piccolo. Proprio per questo motivo si sconsiglia di saltare poppate, in quanto in tal modo non si conservano delle “scorte” come si potrebbe pensare, ma al contrario si inibisce la produzione di ulteriore latte.

Altro accorgimento è quello di verificare la posizione, l’attacco e la suzione del piccolo: si consiglia di stare sedute su una sedia o su una poltrona comoda, assicurando un adeguato sostegno a schiena e braccio attraverso dei cuscini, con le gambe ben rilassate. Si può anche allattare da sdraiate, facendo sempre attenzione che il bimbo tenga la testolina in asse con schiena e sederino. E’ inoltre opportuno che mantenga le labbra ben aperte, succhiando il latte correttamente, con la mandibola che si muove, deglutendo ritmicamente e senza schiocchi.

Anche se ad un certo punto il seno può sembrare sgonfio non bisogna preoccuparsi: è normale che una volta trovato il giusto equilibrio per rispondere alle richieste del piccolo, il seno diventi più morbido e meno turgido.

Se invece si hanno forti dubbi su una eventuale diminuzione del latte prodotto, si può fare subito una verifica rivolgendosi a persone competenti come il pediatra o una consulente esperta in allattamento materno.

Bisogna rimanere tranquille e assicurarsi del giusto nutrimento del proprio bebè, considerando alcuni segnali evidenti: la pelle ben idratata del piccolo, il fatto che bagni ogni giorno almeno sei pannolini di urine chiare ed il fatto che le feci siano liquide e di color giallo oro.

3 comments

Lascia un commento