Incidente domestico: neonato si rovescia l'acqua bollente sul corpo

incidente domestico ustione neonato

Oggi il piccolo Hunter Hall, di appena 17 mesi, non è ancora in grado né di parlare né di camminare. Il bambino, originario del Queensland, quando aveva solo 3 mesi, infatti, rimase vittima di un terribile incidente domestico.

L'incidente domestico provoca al bebè ustioni sul 12% del corpo

Hunter si è rovesciato sul corpo un intero bollitore contenente acqua bollente. Il piccolo fu immediatamente portato in ospedale dai genitori, ma le sue condizioni sin da subito apparvero assai gravi: il neonato, infatti, presentava gravi ustioni dalla testa ai piedi. Non riusciva ad emettere suoni e la sua mobilità era significativamente ridotta.

Il neonato sta lentamente migliorando

Oggi il bambino, malgrado abbia ancora delle enormi difficoltà e non possa condurre una vita normale come i suoi coetanei, sta lentamente migliorando. Hunter adesso avrebbe bisogno di trattamenti medici mirati e molto costosi, proprio per questo i genitori stanno raccogliendo fondi su GoFound Me

99 comments

  1. Kathy Marin 3 maggio, 2017 at 12:03 Rispondi

    Qua c’è qualcosa che non va per me i genitori hanno a che vedere in questo incidente per che è vero che bisogna stare attenti con i piccoli però un bambino di tre mesi non sta da solo in piedi e ne anche si siede da solo e poi questo bimbo si vede che è grande però comunque bisogna stare sempre attenti starli sempre dietro bisogna investigare bene questo caso

  2. Annalisa Bertini 3 maggio, 2017 at 12:07 Rispondi

    Ah perché a 3 mesi un neonato è in grado di rovesciarsi addosso da solo una pentola di acqua bollente?!! A meno che non sia figlio dell’incredibile Hulk, direi piuttosto che la colpa sia per lo più dei genitori irresponsabili

  3. Rebecca Jasinski 3 maggio, 2017 at 12:29 Rispondi

    Credo 3 mesi sia un po impossibile dove era questa acqua bollente?sui fornelli presumo e come ci è arrivato un bambino di 3 mesi a tirarsi addosso questa acqua bollente?o il bimbo non ha 3 mesi o l’acqua gli è stata buttata addosso.

  4. Alessandra del Torchio 3 maggio, 2017 at 13:05 Rispondi

    Anche io quando ero piccolina al mare camminavo e mi sono attaccata alla cucina a gas ad un tratto tutta la cucina mi si è ribaltata addosso e sopra c era una pentola di acqua bollente in quel momento mi sono sentita spingere e sono scivolata verso il corridoio non so quale angelo mi abbia salvata i bimbi sono imprevedibili ti faccio i miei auguri angioletto

  5. Monica Ceci 3 maggio, 2017 at 13:23 Rispondi

    Purtroppo esiste un oggetto chiamato girello dove i bimbi vengono messi a tenera età…. E così è più facile del previsto farsi male. Basta un attimo di disattenzione… O magari lo teneva in braccio o era nel passeggino vicino a lei…che. Dire sappiamo bene che da neonati i bimbi piangono sempre e noi mamme abbiamo tante cose da fare con le tante notti insonni si diventa rimvambite..ci vuole un attimo

  6. Anna Quaranta 3 maggio, 2017 at 13:45 Rispondi

    Ma come fa a tre mesi a rovesciarsi una pentola bollente!?!??! È possibile quando iniziano a gattenuare, ma a 3 mesi!? Forse la mamma calava la pasta con lui in braccio? Povero figlio

  7. Vale-Alex Alexianer 3 maggio, 2017 at 14:45 Rispondi

    Ma come incidente domestico ? Ma dove cazzi quardava la madre mentre il piccolo era in cucina ?? Io quando nn sto in cucina la chiudo per paura che mio figlio si puo far male e quando cucino sta ne seggiolone o in camera a guardare un cartone quella madre la rovinato la vita a quel figlio sara sfregiato a vita cazzi !!! Io bho

  8. Valeria Ferrari 3 maggio, 2017 at 15:26 Rispondi

    Se quel bambino ha tre mesi io sono una neonata …. Comunque avesse anche tre mesi e questo rimane comunque assurdo…come ha fatto a rovesciare l’acqua bollente? Hanno i fornelli sul pavimento? …. Cazzata

  9. Sartori Elena 3 maggio, 2017 at 15:42 Rispondi

    A 3 mesi sono come bambole di pezza a malapena muovono le braccine e fanno qualche sorriso è cosa impossibile, mamma e papà o chi doveva badare al piccolo che stava facendo?La cosa puzza

  10. Mariagrazia Contrafatto 3 maggio, 2017 at 21:50 Rispondi

    Mia mamma a due anni si rovescio una pentola di acqua bollente adosso. .per fortuna dal collo in giù. .40 giorno di ospedale. .pelle bruciata a vita una gamba si è accorciata. .ed era stata anche sul giornale e parliamo del 1956

  11. Ana Maria Costache 4 maggio, 2017 at 01:35 Rispondi

    Come cavolo ha fatto un bambino di tre mesi a rovesciarsi addosso l’acqua bollente???? Questa è negligenza altro che incidente domestico, cosa hanno fatto gli hanno messo il bollitore accanto??? A tre mesi non sta neanche seduto, come potrebbe rovesciare una cosa, che tra l’altro non dovrebbe essere a sua portata?!

  12. SiLvie Tta 4 maggio, 2017 at 11:24 Rispondi

    Il problema non è se siano mesi o anni… facciamo sempre critiche inutili…ma smettiamola!!
    A me è successo a 3 anni …( sarà il periodo della curiosità da fornelli??!!) , per sbaglio un familiare, inciampando proprio con me , ha lasciato la pentola con l acqua bollente che mi si è rovesciata inevitabilmente sopra testa, viso, spalla e petto…
    Devo la vita e il viso a mia.madre, che ha avuto sangue freddo e non è andata in panico, cosa.molto.importante in questi casi!! Mi ha presa.e.messa sotto la doccia fredda… dopo mesi in ospedale a Cesena, e qualche operazione, anche a distanza di anni, ho.una cicatrice che ricopre solamente una spalla…
    Non ho mai giudicato male o rimproverato chi teneva in mano.quella pentola… ho solo ringraziato per essere viva! I giudizi non servono a sentirsi meglio…

Lascia un commento