Inizia la scuola, ma attenzione alla scelta dello zaino

Con le vacanze estive ormai alle spalle, è tempo di pensare alla scuola. Ancora di più se per il nostro bambino è il primo anno alla primaria!

Penne, quaderni, grembiule…tra i tanti acquisti da fare, è alla scelta dello zaino che bisogna guardare con maggiore attenzione.

In commercio ne esistono di moltissimi tipi e i bimbi sicuramente saranno attratti da quelli raffiguranti gli eroi dei fumetti e dei cartoon, ma attenzione: non è detto che quelli più costosi siano anche i più adatti per la loro schiena delicata.

Ecco alcune linee guida per la scelta dello zaino migliore per la conformazione fisica dei piccoli scolari.

Le prime tre cose da guardare in uno zaino sono: taglia (dev’essere adeguata alla corporatura del bambino), peso (dev’essere leggero da sollevare), bretelle (devono essere larghe e ben imbottite).

Come sottolinea il dott. Stefano Negrini, medico fisiatra all’Istituto Scientifico Italiano Colonna vertebrale di Milano, “il carico massimo trasportabile dai bambini e dai ragazzi in età scolare non dovrebbe superare il 15-20% del peso corporeo”. Come emerge dagli studi statistici, però, la media del peso degli zaini va dal 22 al 27,5%: un valore decisamente troppo alto, che mette a rischio la colonna vertebrale dei più piccoli, causando fastidiosi mal di schiena fin dalla tenera età.

Oltre a non essere troppo grande, lo zaino giusto deve avere lo schienale rinforzato, per mantenere il carico vicino alla colonna vertebrale, senza sbilanciare la postura. Altri due accessori utili sono la cintura addominale (tipica degli zaini di montagna), che consente di scaricare parte del peso sul bacino) e la maniglia per sollevare ed eventualmente trasportare a mano lo zaino.

Altri accorgimenti a cui fare attenzione sono il modo di riempire lo zainetto, disponendo i libri più pesanti, come sussidiari o dizionari vicino alla schiena, inserendo poi quelli più leggeri, i quaderni e l’astuccio e nella tasca esterna le cose più piccole, come merenda e fazzoletti. Anche il modo di indossare lo zaino può fare la differenza. Bisogna assicurarsi che i bimbi indossino sempre le bretelle su entrambe le spalle. Inoltre, lo zaino non andrebbe sollevato da terra, ma da un tavolo o da un banco, per non gravare sulla schiena con sforzi improvvisi.

Lascia un commento